Condividi su

In tanti per l’iniziativa “Puliamo Oleggio” che domenica 6 novembre ha coinvolto cittadini e volontari per prendersi cura del bene comune. Tra le zone ripulite nella mattinata la Vallata del Ticino, i parchi comunali, le zone di Loreto, San Giovanni, il centro, l’area del cimitero, il Motto, il Carmine e l’area dei bastioni. Tanti i rifiuti raccolti, ben sette volte i volontari Aib hanno trasportato con i loro mezzi, l’immondizia al centro di conferimento comunale.
«Vorrei che questi eventi – commenta l’assessore e vice sindaco Paola Caraglia – contribuissero a far crescere nei cittadini la consapevolezza dell’importanza della tutela dell’ambiente, della corretta gestione dei rifiuti e del ruolo dei singoli per migliorare il decoro degli spazi comuni». Tra i rifiuti tanta plastica, mozziconi di sigarette, lattine di bevande di vario genere i imballi di cibo d’asporto: cose anche piccole che potevano essere buttate nei cestini della spazzatura in città. «Tenere pulito il territorio è un dovere civico di tutti e occorre farlo quotidianamente – sottolinea Caraglia – Di fronte a questo incremento di menefreghismo e di inciviltà non ci arrendiamo e lo abbiamo dimostrato domenica. Siamo stanchi e molto frustrati, perché i nostri sforzi ci sembrano vani, ma continueremo a raccogliere e tenere il nostro territorio pulito».
E un ringraziamento lo rivolge a chi è sceso in campo domenica: cittadini, Aib e il gruppo Alpini.

Condividi su

Leggi anche

Francesca Pivari insieme al presidente Sergio Mattarella
il CITTADINO OLEGGESE

Francesca Pivari, un’oleggese al Quirinale per parlare del diritto alla salute

Flavio Bosetti