Condividi su

Si è svolta l’assemblea annuale dei soci della Società di Mutuo Soccorso di Domodossola. Dopo un momento di raccoglimento dedicato ai soci defunti, il presidente Riccardo Vespa ha letto la relazione morale relativa all’anno 2023. Il 15 dicembre 2022, con un’assemblea straordinaria, la società ha provveduto a iscriversi al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore e di conseguenza è stata variata la denominazione, perdendo la parola operaia diventando Società di Mutuo Soccorso ETS.

Questo passaggio burocratico, resosi indispensabile a fronte della nuova normativa del terzo settore, comporta diversi cambiamenti che sono iniziati nel 2023 e che si dovrebbero completare entro il 2025. Pertanto si è ritenuto opportuno di fornire a tutti i soci la tessera Fimiv/ Consorzio Mu.Sa, che garantisce la possibilità di accedere a numerose strutture mediche in tutto il territorio nazionale, usufruendo di scontistiche per molti degli esami specialistici.

E’ stato inoltre concluso un accordo di collaborazione con l’Associazione Volontari Assistenza Sanitaria di Villadossola, allo scopo di poter dare un servizio di ascolto e compagnia ai soci in caso di necessità. Un altro capitolo molto importante su cui la società ha lavorato nel 2023 e che auspicabilmente vedrà la luce nel 2024 è la sottoscrizione di un accordo con una mutua assistenza che, su base volontaria, garantirà una copertura economica in caso di ricoveri,esami, assistenza ospedaliera.

Ha preso il via nel 2023 il progetto «Conoscenza è salute», una serie di conferenze di cultura medica e lo scorso anno al circolo della poesia «Domus» si è affiancato il circolo della letteratura «L’Obelisco» che ha subito iniziato a proporre numerosi incontri dedicati alla narrativa.

Si è effettuata anche una piccola raccolta fondi a favore delle popolazioni dell’Emilia- Romagna colpite dall’alluvione e sono stati inviati 500 euro a una Società di Mutuo Soccorso del comune di Tredozio, in provincia di Forlì.
Dopo la lettura della relazione morale, è stato illustrato il bilancio del 2023, che presenta entrate per 23.445,60 euro con un disavanzo di cassa pari a 2.562,68 euro. Le disponibilità al 31 dicembre 2023 sono di 20.747,73 euro.
Nell’ambito delle iniziative per il 2024, degno di nota è il progetto volto alla nascita di un centro culturale legato alla società, un luogo di incontro fra tutte le arti e le persone che le amano, allo scopo di fare e promuovere cultura.

L’articolo integrale con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 3 maggio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

L'oratorio Don Bosco di Pallanza
il VERBANO

All’oratorio di Pallanza continuano i lavori per il nuovo riscaldamento, aperta la raccolta fondi

Redazione

Albertella, al centro, durante la prima seduta del consiglio
il VERBANO

Il governo Albertella a Verbania parte tra cortesie e polemiche

Redazione

il VERBANO

Il commercio verbanese vuole certezze sui lavori di piazza Ranzon

Maria Elisa Gualandris