Condividi su

Alcuni di loro, se non la maggior parte, non sono sopravvissuti al primo anno di vita, altri sono stati più fortunati, crescendo e migliorando la propria condizione. Sono le storie dei ‘gettatelli’ o anche ‘esposti’ di Novara. Quei bambini che, nei secoli passati, venivano lasciati nella ruota degli orfanelli, posta in genere nell’ospedale delle città, tra cui anche il nostro a Novara.

Dalla storia di uno di loro, Ettore, nasce la mostra documentaria “I ‘Gettatelli’ di Novara: storie di passioni e povertà attraverso i segni d’incontro dal XVII al XIX secolo”, inaugurata all’Archivio di Stato e promossa dall’Archivio, diretto da Davide Bruno De Franco, con l’Ospedale Maggiore cui appartengono molti dei fondi (erano presenti il direttore generale Gianfranco Zulian e quello amministrativo Raffaella Garone).
Diversi fondi arrivano da altri enti, tra cui il Tribunale.

«Ci capita – spiega Marta Isabella Costa, funzionaria archivista e curatrice della mostra con tutto il personale del l’Archivio – di avere a che fare con molte richieste di natura genealogica …

Articolo completo come anche tanti altri articoli e altri servizi si possono trovare sul nostro settimanale in edicola a partire da venerdì 7 giugno. Il settimanale si può leggere abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Da Novara a Parigi per respirare l’aria Olimpica

Marco Cito

Fondo Cometa
l'AZIONE

Nasce il Fondo Cometa, a Novara, per sostenere la sanità

Monica Curino

l'AZIONE

Il Novara in ritiro, Gattuso: «Creare un gruppo solido»

Marco Cito

Unione
l'AZIONE

L’Unione Ciechi Novara ora ha a disposizione una fotocamera digitale avanzata

Monica Curino