Condividi su

A seguito dell’approvazione da parte della Soprintendenza del progetto di bonifica dell’amianto e del piano dei saggi relativi al “Cantiere della conoscenza” dell’immobile Casa Bossi di Novara, sono iniziati i lavori di bonifica, che verranno completati entro la fine del mese di marzo. Gli esiti dei saggi, che andranno anch’essi sottoposti al parere della Soprintendenza, sono fondamentali per completare il progetto di valorizzazione, messa in sicurezza e restauro dell’immobile che prevede, nel rispetto della tutela e conservazione dell’edificio monumentale, la realizzazione e la conseguente messa a reddito di 34 appartamenti (mono e bilocali) oltre a spazi per uffici di rappresentanza e unità commerciali.

I lavori di messa in sicurezza e pulizia delle aree dell’ex macello civico, iniziati a fine dicembre 2023, sono stati completati e, a seguito dell’approvazione dello Strumento Urbanistico Esecutivo, sono iniziate le opere di demolizione dei fabbricati che verranno completate presumibilmente entro metà giugno 2024. Durante le demolizioni verranno portate avanti le attività progettuali e amministrative per ottenere il titolo edilizio necessario all’avvio del cantiere. Al termine della riqualificazione, nell’area che ospitava l’ex macello civico verrà realizzato un retail park, della dimensione massima di 11.720 mq di SLP, all’interno del quale troveranno sede un supermercato, altri esercizi commerciali e alcuni spazi comuni di cui potrà beneficiare la collettività.

L’articolo completo e altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 15 marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Da Novara a Parigi per respirare l’aria Olimpica

Marco Cito

Fondo Cometa
l'AZIONE

Nasce il Fondo Cometa, a Novara, per sostenere la sanità

Monica Curino

l'AZIONE

Il Novara in ritiro, Gattuso: «Creare un gruppo solido»

Marco Cito

Unione
l'AZIONE

L’Unione Ciechi Novara ora ha a disposizione una fotocamera digitale avanzata

Monica Curino