Condividi su

Dopo oltre settant’anni i frati francescani lasceranno Domodossola, dove reggevano la parrocchia di sant’Antonio da Padova (la “Cappuccina”). Ad annunciarlo, con un messaggio letto durante le messe domenica 30 giugno, il vescovo Franco Giulio e il Provinciale dei Cappuccini del Piemonte fra Roberto Rossi Raccagni. Ecco il testo integrale della lettera.

La provincia dei Frati Cappuccini del Piemonte e la Diocesi di Novara annunciano alla comunità parrocchiale della Cappuccina di Domodossola che il prossimo anno 2025 i frati lasceranno la Parrocchia di sant’Antonio da Padova, sita in via San Francesco, 25. La forte diminuzione delle vocazioni e il riassetto delle Province dell’ordine del Cappuccini del Nord-Ovest Italia impone la revisione della presenza dei frati che non riusciranno più ad assicurare il servizio pastorale alla comunità di Domodossola, pur restando ancora in Diocesi a Novara.

I Frati Cappuccini ringraziano la città di Domodossola per oltre settanta anni di feconda collaborazione pastorale e forte promozione sociale, rese possibili dal concorso di molti fedeli e di molte persone e istituzioni che hanno consentito una presenza e un’animazione religiosa, culturale e sociale, che è andata oltre i confini della stessa città.

La diocesi di Novara, ancor di più, è molto grata per la decennale presenza della comunità dei religiosi Cappuccini, che è sempre stata cordialmente in comunione con il vescovo e ha vissuto una forte collaborazione con i sacerdoti diocesani. Vengono alla memoria la carismatica figura di Padre Michelangelo e la zelante persona di Padre Vincenzo, appena mancato, che ne ha continuato la memoria, insieme con i frati che hanno servito negli anni scorsi e quelli tutt’ora presenti e operanti.
La comunità dei frati rimarrà a Domodossola tutto il prossimo anno pastorale 2024-2025, quando alla festa patronale del 15 giugno la Diocesi e la Parrocchia ringrazieranno con gioia per la bella presenza della comunità religiosa ed esprimeranno la debita gratitudine di tutte le persone e istituzioni che hanno beneficiato del carisma di san Francesco nella città e nell’Ossola.

La parrocchia di sant’Antonio da Padova dal 1° settembre 2025 lavorerà in comunione e sotto la responsabilità pastorale e canonica del parroco con i suoi sacerdoti collaboratori della Parrocchia dei s.s. Gervasio e Protaso di Domodossola.

Franco Giulio Brambilla, Vescovo di Novara

fra Roberto Rossi Raccagni, Provinciale dei Cappuccini del Piemonte

Condividi su

Leggi anche

Diocesi

Campi scuola diocesani, insieme per creare casa

Redazione

Ettore Ventrella, Antonio Leopardi e Claudio Miceli
il POPOLO dell'OSSOLA

Scuole a Domodossola, no del Pd all’istituto unico: meglio farne 2 da 800 alunni

Mary Borri