Condividi su

Anche Domodossola ha aderito alla “Giornata nazionale di mobilitazione nelle città italiane per il cessate il fuoco in Palestina e Ucraina” con un flash mob per dire basta alla guerra, alla corsa al riarmo e alla distruzione del pianeta. La manifestazione è stata organizzata su scala nazionale da “Europe for Peace”, “Coalizione Assisi Pace Giustizia” e “Rete Italiana Pace e Disarmo”, per il secondo anniversario dell’invasione russa in Ucraina. Si sono unite altre associazioni (tra cui Anpi, Cgil, le Acli), movimenti politici e cittadini.

La rete di associazioni pacifiste si è data appuntamento in piazza ex Carceri, davanti al municipio. A un anno dalla manifestazione organizzata dal movimento pacifista locale, gli appelli alla pace sono nuovamente riecheggiati in piazza Mercato, piazza Matteotti, piazza Cavour e largo Madonna della Neve: questi i siti interessati dalla mobilitazione cittadina. Quattordici manifestanti, uno di fianco all’altro, hanno composto con cartelli la frase “cessate il fuoco”.

L’articolo integrale con la foto dell’evento e le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 1° marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Ettore Ventrella, Antonio Leopardi e Claudio Miceli
il POPOLO dell'OSSOLA

Scuole a Domodossola, no del Pd all’istituto unico: meglio farne 2 da 800 alunni

Mary Borri

il POPOLO dell'OSSOLA

Il bel tempo “aiuta” i saldi d’estate in Ossola portando i turisti e i clienti svizzeri

Redazione