Condividi su

In occasione della XXXI Giornata Mondiale del malato, in oratorio è stato presentato a Bellinzago Novarese il filmato “I nostri anziani, sentieri della memoria” realizzato dai giovani del “Gruppo Volontariato”.

Don Gabriele ha introdotto il momento di incontro, partecipato da un discreto numero di adulti e giovani, prendendo spunto dall’incipit del messaggio di Papa Francesco per questa Giornata:

La malattia fa parte della nostra esperienza umana. Ma essa può diventare disumana se è vissuta nell’isolamento e nell’abbandono, se non è accompagnata dalla cura e dalla compassione. 

Lo scopo di questo lavoro d’equipe è stato effettivamente quello di “portare al centro” le situazioni in cui si trovano anziani e malati perché non vengano dimenticati, ma sia possibile uno scambio di testimonianze di vita e di ricordi.

Nella riproduzione del filmato sono state estratte piccole briciole delle interviste realizzate dai giovani dell’equipe presso le abitazioni di alcuni anziani conosciuti dai Ministri Straordinari dell’Eucaristia, che hanno lasciato con semplicità la loro testimonianza.

Il filmato della giornata del Malato proiettato a Bellinzago

Sono stati ascoltati i racconti di vita di Antonio, Giuseppe ed Emma, Luisa, Liliana e Margherita: 

dai loro ricordi sono emersi l’attenzione ai valori della preghiera, del sacrificio e della solidarietà e anche alcuni aspetti di vita concreta molto diversi dagli attuali: il lavoro nei campi, ad esempio, che chiedeva impegno e dedizione anche ai più giovani e non lasciava spazio al divertimento come si intende oggi.

Al termine della proiezione i presenti sono stati invitati a scrivere un pensiero di ringraziamento che verrà recapitato agli intervistati come saluto e gesto di vicinanza e con la promessa di non dimenticare tanti altri malati e anziani che con le loro storie di vita hanno ancora molto da raccontare e insegnare a noi oggi.

Sempre per ricordare i malati, sabato sera, durante la S. Messa don Pierangelo ha richiamato il messaggio del Papa “Abbi cura di lui..”e al termine si è svolta una breve fiaccolata attorno alla chiesa. I volontari dell’Oftal, Volontari della sofferenza e i ministri dell’Eucarestia hanno predisposto tutto in modo da poter offrire un momento di preghiera ricordando quanto si vive nel pellegrinaggio a Lourdes.

Condividi su

Leggi anche

il RICREO

La scuola primaria di Bellinzago sarà intitolata a Piero Angela

Flavio Bosetti

lasciti testamentari fondazione comunitaria novarese
l'AZIONE

Lasciti testamentari solidali, la campagna della Fondazione Comunità Novarese

Luca Brigada

autostrada
l'AZIONE

Nel 2024 tariffe autostradali ancora più costose che penalizzano Novara

Roberto Conti

Il Comune di Bellinzago
il RICREO

Nella sfida tra Sponghini e Delconti a Bellinzago le strane alleanze che non ti aspetti

Roberto Conti