Condividi su

Lasciarsi accompagnare dall’arte nella ricerca di Dio. Sarà questo l’obiettivo dell’ultimo incontro del percorso “Giovani e Teologia”. Relatore sarà il Vescovo Franco Giulio Brambilla, che guiderà la riflessione davanti alla parete gaudenziana a Varallo, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Destinatari dell’incontro, organizzato dall’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Novara, sono i giovani tra i 20 e i 35 anni. «Questo incontro è aperto a tutti i giovani, anche a chi non ha potuto partecipare agli altri incontri del percorso Giovani e Teologia – spiega don Gianluca De Marco, direttore dell’Ufficio per la Pastorale Giovanile -. Attraverso l’opera di Gaudenzio Ferrari, vorremmo aiutare i giovani a recuperare una grammatica della fede».

Ricorda questa finalità il titolo del percorso: “Testa e cuore alla ricerca di Dio”. «A partire da ottobre abbiamo proposto ai giovani cinque incontri per acquisire delle competenze su alcuni contenuti e maturare il desiderio della ricerca, accompagnati da don Flavio Campagnoli, Antonella Lagger, don Franco Giudice e don Marco Barontini», ricorda don Gianluca.

Iscrizioni entro il 18 aprile sul portale Segresta: https://diocesinovara.segresta.it/evento/18/show

Le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola ogni venerdì. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Diocesi

Don Rossi è Beato, martire e sacerdote imitatore di Cristo

Fabrizio Frattini

Il Santuario di Boca
Diocesi

La Giornata dell’Amicizia a Boca festeggia i 60 anni e gli anniversari del volontariato sanitario

Andrea Gilardoni

Il primo a sinistra, don Giuseppe Rossi.
Diocesi

Don Giuseppe Rossi, testimone per credenti e non credenti

Franco Giulio Brambilla

Europassione 2024
il MONTE ROSA

Europassione festeggia i suoi 20 anni e pensa a una Via Crucis a Gorizia

Claudio Andrea Klun