Condividi su

Sabato 10 febbraio a partire dalle 8.15, si terrà all’ospedale Maggiore di Novara il convegno “La medicina perinatale: cura e accoglienza del concepito paziente”. Interverranno numerosi medici del nosocomio novarese, portando il contributo alla tematica della cura del nascituro e della madre nelle diverse specialità: dalla psicologia alla chirurgia, dalla neonatologia alla neuropsichiatria.

Ospite Alessandro Cecchi del Centro Unico Regionale ASUR Marche, che parteciperà ad una tavola rotonda con Alessandro Carriero direttore dell’Istituito di radiologia di Novara e la dottoressa Sabrina Baldi. Il convegno sarà aperto dall’intervento del vescovo Franco Giulio Brambilla. L’evento di Novara è organizzato dall’Associazione medici cattolici italiani di Novara in collaborazione con l’associazione Difendere la vita con Maria, l’Azienda ospedaliero universitaria Maggiore della Carità, l’Ordine dei medici, l’Ordine degli infermieri e l’Associazione tutela dei diritti del malato.

«I progressi della medicina perinatale – spiegano i responsabili di Difendere la vita con Maria – permettono di risolvere patologie un tempo incompatibili con la vita. Le specializzazioni riguardano campi della medicina tra loro complementari. Si delinea quindi la necessità di creare una rete che possa rispondere ai bisogni delle famiglie. Il convegno di Novara, nel contesto della Giornata Mondiale del Malato vuole cogliere il contributo di queste discipline e promuovere la specializzazione del medico dedicato alla cura dell’embrione e del feto paziente».

La foto dell’assemblea e altre notizie dal Cusio e dal territorio dalla Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 2 febbraio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente  qui.

Condividi su

Leggi anche

Un'edizione passata del pellegrinaggio dell'Oftal Novara a Lourdes
Diocesi

Dalla diocesi di Novara con l’Oftal a Lourdes: malati, volontari e giovani

Sara Sturmhoevel

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Isola_di_San_Giulio_%289182453906%29.jpg
Diocesi
l'INFORMATORE

È morto don Giacomo, storico cappellano dell’Isola di San Giulio. Il ricordo della comunità Mater Ecclesiae

Andrea Gilardoni

Diocesi

La Chiesa novarese pellegrina a Roma dal 17 al 20 febbraio

Redazione