Condividi su

Da 811 a 872. Un ‘balzo’ in avanti di 61 unità, con una crescita percentuale del 7,5% rispetto al 2021.

È il dato fatto registrare dal reparto di Ostetricia Ginecologia e Punto Nascita dell’ospedale Santissima Trinità di Borgomanero. Un numero in controtendenza rispetto all media italiana, che evidenzia, invece, un calo delle nascite.

Si tratta di un dato tornato al periodo pre-pandemia. Nel 2019 le nascite erano state 840, nel 2020 869.

Il nosocomio borgomanerese, negli ultimi due anni, ha anche accolto le donne in gravidanza affette da Covid, diventando punto di riferimento per molte puerpere.

Roberta Pisani, coordinatore del Dipartimento Materno Infantile e Coordinatore di Ostetricia Ginecologia: «nonostante le difficoltà abbiamo cercato, e crediamo di esserci riusciti, di mantenere un elevato standard di qualità nell’assistenza alle mamme e ai neonati».

L’articolo completo sul nostro settimanale, nell’edizione de “L’Informatore” in edicola da venerdì 10 febbraio

Condividi su

Leggi anche

Casa della Carità. Si inaugura a Borgomanero
l'INFORMATORE

La Casa della Carità di Borgomanero ospiterà le “Azioni per la pace”

Gianni Cometti

l'INFORMATORE

I nuovi investimenti all’ospedale di Borgomanero stimolati dall’emergenza pandemica

Gianni Cometti

Foto di Andreas Glöckner da Pixabay
l'INFORMATORE

Cinema Nuovo di Borgomanero, il programma in sala fino al 16 aprile

Luca Crocco