Condividi su

Il Comune ha ottenuto un finanziamento per creare un punto di accoglienza per coloro che vogliono accedere al Parco dei Lagoni di Mercurago. La comunicazione è stata data in un incontro tenutosi a Villa Picchetta di Cameri, alla presenza di Erika Vallera e Monica Perroni, rispettivamente presidente e direttrice dell’Ente di Gestione delle Aree protette del Ticino e del Lago Maggiore, relativa al bando finanziato dal M.A.S.E. nel programma “Siti Unesco per il clima 2023”.

L’Amministrazione di Oleggio Castello beneficia di un cofinanziamento di 82.200 euro per il progetto dell’importo complessivo di 164.400 euro che prevede la realizzazione di una nuova area attrezzata anche a uso parcheggio che rappresenterà un nuovo punto di ingresso pedonale e ciclabile per tutti coloro che vogliono addentrarsi all’interno del Parco Naturale dei Lagoni. L’opera sarà realizzata appena dopo la Segheria Delfino e poco oltre il campo sportivo comunale di via per Comignago.

Grazie al finanziamento ottenuto, sarà possibile creare un parcheggio utilizzando per la pavimentazione, al posto dell’asfalto, materiali che garantiscono una maggiore naturalità e permeabilità dei suoli. Oltre ad una adeguata alberatura, è prevista una tettoia – chiosco dedicata all’accoglienza e ristoro, bacheche, supporti informativi, postazioni di ricarica biciclette a pedalata assistita. Il sindaco di Oleggio Castello Marco Cairo ha affermato: “Il nostro paese avrà finalmente un secondo punto di accesso al Parco dei Lagoni, dopo quello di via Niccolini, con la possibilità di lasciare le macchine e addentrarsi, a piedi o in bici, alla scoperta delle bellezze naturalistiche e storico-culturali di questo grande tesoro dell’ambiente”.

Oltre al Sindaco, all’incontro sono intervenuti l’assessore per l’Ambiente Gianluca Ubertini e quello all’Urbanistica Moreno del Prato.

L’articolo  sul nostro settimanale in edicola venerdì 2 febbraio con gli approfondimenti e altre notizie dal territorio dell’Aronese e di tutti gli altri territori della Diocesi di Novara. Il settimanale – in tutte le edizioni – si può leggere abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

In Primo Piano
l'AZIONE

130mila euro per 5 progetti di restauro di beni culturali del territorio da Fondazione Comunità Novarese

Redazione

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Isola_di_San_Giulio_%289182453906%29.jpg
Diocesi
l'INFORMATORE

È morto don Giacomo, storico cappellano dell’Isola di San Giulio. Il ricordo della comunità Mater Ecclesiae

Andrea Gilardoni

Foto Emanuele Sandon
il SEMPIONE

Lo scenario della Rocca di Arona ospita una “città ideale” di studenti

Redazione