Condividi su

Alla Scuola Media Statale Gisella Floreanini si è svolta l’annuale cerimonia di conferimento del premio “Repubblica Partigiana Dell’Ossola”. Assegnato dalla giunta comunale su proposta di una commissione tecnica il premio è andato quest’anno allo storico novarese Adolfo Mignemi, già responsabile della ricerca presso l’Istituto Storico Della Resistenza e Della Società Contemporanea “Piero Fornara” e successivamente responsabile dell’archivio storico della Banca Popolare di Novara, oltre che componente della commissione archivi dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia “Ferruccio Parri”.

Il sindaco Lucio Pizzi ha letto le motivazioni che riguardano il “notevole impegno nella ricerca che spaziando in vari ambiti ha interessato anche la lotta di liberazione in Ossola e si è sviluppato in seno a diverse istituzioni, in modo da essere sempre finalizzato alla definizione della storia della Resistenza Italiana, con particolare attenzione alle fonti fotografiche fornendo così nuovi strumenti di lettura delle vicende”.

Adolfo Mignemi è stato anche fra i fondatori della Società Italiana per lo studio della fotografia e ha contribuito alla realizzazione di una banca dati presso il Ministero Della Difesa contenente 91.000 nominativi di partigiani, combattenti e patrioti benemeriti piemontesi.

L’articolo integrale assieme ad altre notizie dal territorio sul nostro settimanale, in edicola venerdì 6 ottobre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

il POPOLO dell'OSSOLA

Una casa mobile a Domodossola per gli atleti disabili grazie alla “cena dello sport”

Redazione

Andrea Bracali, Franco e Andrea Antonello per la Terapia del Sorriso
il POPOLO dell'OSSOLA

Ragazzi disabili diventano “dottori clown” e aiutano chi è in difficoltà a Domodossola

Alessandro Velli

manifestazione contro la guerra in ucraina sir
il POPOLO dell'OSSOLA

Flash mob a Domodossola per dire basta alle guerre in Ucraina e nella Terra Santa

Elisa Pozzoli