Condividi su

Perde 3 a 0 il Novara contro il Padova che si dimostra superiore agli azzurri. Una partita condizionata inizialmente da alcuni episodi arbitrali molto molto dubbi (appare netto il fallo non fischiato poco prima del vantaggio ospite) ma che il Novara non riesce a mettere nella direzione giusta non riuscendo, di fatto mai, ad essere pericoloso.

Un passo indietro con la salvezza diretta che si allontana sempre di più quando mancano quindici giornate al termine della regular season.

Mister Gattuso sceglie di schierare diversi nuovi arrivati in particolare il portiere Minelli, Kerringan e Schirò e nella ripresa inserisce anche Ongaro e Bentivegna.

Un Novara che manca ancora di amalgama e che deve però trovarla al più presto già a partire dalla prossima gara a Gorgonzola contro la Giana Erminio.

Le reti sono state di Liguori all’11’ con un grande gol in mezza rovesciata di Delli Carri al 27′ e Bianchi alla mezzora della ripresa.

«Tanti in campo dei nuovi? Prima o poi devono giocare è chiaro che qualche rischio si corre, non è facile – ha detto Gattuso – Rivedrò bene quello che non abbiamo fatto nel modo corretto e capirò se modificare alcune cose. Non dobbiamo perdere compattezza e autostima altrimenti diventa dura».

Condividi su

Leggi anche

Diocesi
l'AZIONE

Patto per governare le nuove tecnologie, entra nel vivo Passio 2024

Monica Curino

4,7 milioni di euro per lo sviluppo di 41 Comuni del Novarese
l'AZIONE

4,7 milioni di euro per 41 lo sviluppo di Comuni del Novarese

Marco Cito

Giustizia
l'AZIONE

Percorso sulla giustizia riparativa al via a Novara

Monica Curino