Condividi su

Otto componenti del Consiglio direttivo della Pro loco si sono dimessi e l’attività dell’Ente non può continuare per mancanza del numero legale. Le dimissioni sono quelle di Manuela Arcone, presidente, Davide Cerutti, vicepresidente, Elisabetta Zampogna, tesoriere e dei consiglieri Mariano Manca, Alberto Monzani, Gianluca Schiavon, Tommaso Sabatino e Simone Sabatino.

Continua l’attività di gestione ordinaria di Pro loco soprattutto per indire l’assemblea generale dei soci e rinominare il nuovo Consiglio direttivo. L’assemblea deve essere convocata entro due mesi dall’accaduto, cioè entro il 20 agosto. Preoccupazioni per la Festa dell’uva che dovrebbe iniziare sabato 31 agosto.

In una lettera del consiglio direttivo si legge che «non è certo nostra intenzione ostacolare il comune di Borgomanero, ma purtroppo con una festa dell’uva infattibile per la mancanza di fondi certi, tutte le attività bloccate da cantieri e molta burocrazia hanno inciso negativamente sull’entusiasmo di noi volontari, che volentieri abbiamo sempre messo a disposizione il nostro tempo libero per la buona riuscita delle attività cittadine, ma che in queste circostanze è venuto a mancare».

L’articolo integrale con altri approfondimenti dai territori della Diocesi di Novara, sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 28 giugno. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra qui.

Condividi su

Leggi anche

Foto di Andreas Glöckner da Pixabay
l'INFORMATORE

Cinema Nuovo di Borgomanero, il programma in sala fino al 23 luglio 2024

Luca Crocco

kabeba 2024 borgomanero
l'INFORMATORE

Kabeba 2024 di Borgomanero aiuta ad ampliare il progetto Baskin

Luca Crocco

l'INFORMATORE

Emporio Borgosolidale di Borgomanero dispone di un furgone-frigo tutto nuovo

Gianni Cometti