Condividi su

Studenti delle sedi di Borgomanero e di Gozzano del Liceo Galileo Galilei hanno partecipato al progetto “Felicità possibile”, che si è svolto alla Casa di riposo Opera pia Curti in via Monsignor Cavigioli, organizzato dall’associazione Alzheimer Borgomanero.

Gli studenti sono Giulia Dieni, Giulia Preti, Aurora Rosano, Davide Severico, Martina Premoli e Carlotta Vellata. Sono stati seguiti dalle tutor Raffaella Del Favero e Rossana Borghi.

Durante l’anno scolastico, i giovani che volontariamente hanno aderito al progetto, suddivisi in due gruppi, sono rimasti accanto agli anziani, il lunedì e il mercoledì.

In particolare si sono messi a disposizione delle persone fragili, soprattutto di quelle affette da decadimento cognitivo: il saperli ascoltare, creando empatia è un’azione di grande beneficio.

Raffaella Del Favero e Rossana Borghi con Giovanni Tinivella, presidente della struttura, spiegano che si è trattato di un’opera a favore degli ospiti della casa di riposo, ma anche degli studenti che hanno acquisito un’esperienza formativa e di crescita personale.

A loro il grazie dalla Direzione e dagli ospiti «con l’augurio di poter nuovamente riattivare il Progetto per l’anno scolastico 2024/2025» ha detto Giovanni Tinivella.

Il progetto “Felicità possibile” è, stato avviato nel 2016.

Le notizie dai territori della Diocesi di Novara, sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 7 giugno. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra qui.

Condividi su

Leggi anche

san marco grest 2024 borgomanero
l'INFORMATORE

Emozioni da “Inside Out”, grest 2024 di San Marco a Borgomanero

Luca Crocco

borgomanero santo stefano grest 2024
l'INFORMATORE

“Ulisse”, il grest 2024 a Santo Stefano di Borgomanero

Luca Crocco

l'INFORMATORE

Per i vini novaresi pioggia di medaglie al Concorso enologico Città del vino

Claudio Andrea Klun