Condividi su

La biblioteca comunale di Gozzano celebra quest’anno i 50 anni di vita e di attività. E’ nata con delibera della Giunta comunale del 7 marzo 1973 e si è stabilita al piano terra del palazzo Ferrari Ardicini, sede municipale. Era sindaco il ragionier Lorenzo Testori. Nel 1990 si trasferisce al primo piano dell’ex palazzo comunale, attuale sede, ristrutturata nel 2007 per essere più funzionale e dotata di un ascensore per disabili. In quello stesso anno viene intitolata alla memoria del dottor Antonio Mazzetti, farmacista e uomo di cultura, appassionato studioso e ricercatore di storia locale. Cinquant’anni di attività dinamica che va dalla lettura dei libri alle conferenze, ai convegni culturali, ad un livello alto di tematiche, di interesse e di partecipazione.

Dall’inizio del nuovo millennio, ogni anno la biblioteca edita un calendario a tema, naturalmente riferito a Gozzano. Tante cose sono state fatte, tante iniziative di promozione culturale portate avanti, nell’alternarsi delle presidenze. Elencarle diventa un lavoro arduo. Ci ha pensato il “Tacuin da Guzòn duimilavintitrì” a selezionare il cammino di questo mezzo secolo: la storia, la locazione, i concorsi di poesie e le rassegne di poesie dialettali; la presentazione di libri, le mostre, le letture animate per i più piccoli, le conferenze, i convegni,  da quello sulla figura di padre Giuseppe Picco a quello sulla venuta del re Vittorio Emanuele III a Bugnate per le grandi manovre del 1907, a quello sulla famiglia dei pittori novaresi Cagnola che a cavallo fra ‘400 e ‘500 hanno operato nel vasto territorio del novarese, Gozzano compreso, e dei quali non si era mai parlato. Il convegno è divenuto poi una pubblicazione di grande interesse data la caratura degli storici e docenti universitari che vi hanno collaborato. Il volume è stato distribuito anche alle biblioteche universitarie e a quelle nazionali. Primo presidente è stato Ambrogio Baletti e l’attuale è Maria Luisa Gregori che, con la commissione nominata dal consiglio comunale per il quinquennio in corso, prosegue il cammino arricchendolo di nuove iniziative.

«Oggi – spiega la presidente – la biblioteca ha una dotazione di 27.141 libri e una dotazione di materiale audiovisivo di 162 CD/DVD. Gli iscritti sono 2468, 163 utenti in più rispetto all’anno precedente. Abbiamo proposto un acquisto di 895 nuovi libri, di cui 699 aderendo al contributo Franceschini. La biblioteca offre anche un servizio di lib(e)ro scambio; durante l’anno 2022 ha ospitato nella saletta al piano terra un corso di lingua italiana per stranieri e il Consiglio comunale ragazzi, con il quale ha collaborato nelle sue iniziative.

Condividi su

Leggi anche

Foto di Andreas Glöckner da Pixabay
l'INFORMATORE

Cinema Nuovo di Borgomanero, il programma in sala fino al 23 luglio 2024

Luca Crocco

kabeba 2024 borgomanero
l'INFORMATORE

Kabeba 2024 di Borgomanero aiuta ad ampliare il progetto Baskin

Luca Crocco

l'INFORMATORE

Emporio Borgosolidale di Borgomanero dispone di un furgone-frigo tutto nuovo

Gianni Cometti

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Isola_di_San_Giulio_%289182453906%29.jpg
Diocesi
l'INFORMATORE

È morto don Giacomo, storico cappellano dell’Isola di San Giulio. Il ricordo della comunità Mater Ecclesiae

Andrea Gilardoni