Condividi su

Il territorio del novarese e della bassa Valsesia saranno protagonisti dello spazio Atl nello standa di Terre dell’Alto Piemonte alla Borsa Internazionale del Turismo. In primo piano Domenica 12 aprile in BIT alle 15.30 si presenterà presso lo spazio meeting della Regione Piemonte il Venerdì Santo di Romagnano Sesia a pubblico, giornalisti ed operatori turistici.

Il grande evento in calendario dal dal 6 al 9 aprile, una rievocazione storica della Passione di Gesù, si celebra negli anni dispari, giunge nel 2023 alla sua 261° edizione. Rappresenta una forma di teatro popolare itinerante che vede Romagnano trasformarsi in palcoscenico, dove vie e piazze accolgono i numerosi spettatori che seguono gli episodi della Passione, interpretati dagli stessi abitanti di Romagnano.

Come sempre ad organizzare è l’Associazione Comitato Pro Venerdì Santo APS ETS che ha raccolto l’eredità della Congregazione del Santo Enterro, che dal 1729 ne programmava le celebrazioni: nel corso di tre secoli gli elementi plurisecolari delle iniziali processioni solenni convivono con l’attuale modernità dell’evento.

“Il Venerdì Santo di Romagnano Sesia è un evento dal forte richiamo, non solo spirituale spiega la Presidente dell’ATL Terre dell’Alto Piemonte, Raffaella Afferni – ma anche turistico e culturale. Qui si innestano altri elementi per una vacanza nel Novarese: il patrimonio artistico e culturale, il paesaggio e la natura, l’enogastronomia. Sono tutti “ingredienti” su cui puntiamo da anni per la promozione e la valorizzazione del nostro territorio, suggerendo a chi vuole visitarci di assaporare questi luoghi con lentezza e calma, magari inforcando una bici o semplicemente camminando tra i vigneti delle nostre colline che circondano Romagnano Sesia e i borghi vicini. Il Venerdì Santo di Romagnano avrà anche un lato social: nei tre giorni dell’evento sarà organizzato un contest fotografico su Instagram che permetterà di accedere gratuitamente alla sacra rappresentazione.

Soddisfazione da parte del Presidente del Comitato Pro Venerdì Santo, Paolo Arienta che sottolinea il forte legame con il territorio, che si rinnova anche grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale e della Parrocchia, ed il coinvolgimento e dedizione di tutta la comunità di Romagnano Sesia e del Sindaco di Romagnano Sesia, Alessandro Carini per il quale la presenza alla Bit, «rappresenta un’opportunità importante per far conoscere ancor di più le nostre Sacre Rappresentazioni. Il Venerdì Santo è un unicum del patrimonio culturale novarese, regionale e nazionale

Alla BIT oltre che di Romagnano si parlerà dell’offerta novarese, che va dall’enogastronomia, alle iniziative culturali e a quelle naturalistiche venendo incontro alle esigenze più attuali del turista per offrire una vera e propria esperienza di viaggio su misura.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Novara: si è insediato il Canelli bis

Marco Cito

Ellade
l'AZIONE

L’Ellade raccontata dal novarese Capuani per chi progetta un viaggio in Grecia

Monica Curino

l'AZIONE

Riccardi e Morosini i nuovi rinforzi del Novara

Marco Cito

Giochi
l'AZIONE

Giochi e riflessione ai campi scuola delle parrocchie di Novara (Sant’Agabio e San Martino)

Monica Curino