Condividi su

V algono complessivamente più di cinque milioni di euro le nuove apparecchiature per la diagnostica e la terapia nel reparto di Radioterapia del Castelli di Verbania, presentate dalla direzione dell’Asl Vco.
Si tratta di due nuovi acceleratori lineari (uno già installato, l’altro che entrerà in funzione entro la fine dell’anno) e di una nuova Tac di ultima generazione, tra le poche in funzione in Italia. L’installazione delle macchine è stata finanziata da fondi del Pnrr, insieme alle risorse a disposizione dell’Asl.

Nuove tecnologie a disposizione dei medici che consentiranno, spiega il primario di Radioterapia Andrea Ballarè di erogare «trattamenti con grande precisione e accuratezza, fornendo quindi maggiori chance per il paziente. Gli acceleratori sono in grado di risparmiare i tessuti sani che non devono essere irradiati, limitano gli effetti collaterali».

L’articolo con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 19 aprile. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

circolo lettori verbania
il VERBANO

Una nuova sede (a Palazzo Pretorio) per il Circolo dei Lettori di Verbania

Alessio Baldi

il VERBANO

5000 kg di alimenti per i poveri del Verbano

Redazione

il VERBANO

I big della politica sbarcano a Verbania per dare sostegno ai candidati sindaco

Maria Elisa Gualandris

il VERBANO

I cavalli in pensione dei Carabinieri diventano amici dei bambini

Daniele Piovera