Condividi su

“Mds” è acronimo che può significare Madonna Del Sasso, sia Minatori del suono. Giocando sulle iniziali del luogo e della manifestazione, da venerdì 16 a domenica 18 giugno, nella splendida località del Cusio, si svolgerà una manifestazione musicale che racconterà la storia dei “picasass”, attività che segnò la vita degli abitanti di questo territorio per più di un secolo, dai primi decenni dell’Ottocento alla seconda metà del secolo scorso.

Capofila dell’evento è il Circolo Arci dei Lavoratori di Boleto, in collaborazione con Comune di Madonna del Sasso, Fondazione Comunitaria del Vco e Arci Verbania.

È attivo al link https://bit.ly/MDSFEST il crowdfunding a sostegno del progetto grazie alla importante collaborazione con Fondazione Comunitaria del Vco che raddoppierà ogni donazione ricevuta.

Per venerdì (dalle 15 all’una di notte) confermata la presenza di dei gruppi Belleville stompers (jazz manouche), Sabbia (strumentale, stoner, psichedelia), Al Doum & the Faryds (psych world jazz), Movie star Junkies (garage blues punk), IFE (analogue drone noise), Les Giants (records and music exploration), Spirito di Lupo (inner peace punk).

Per sabato (dale 9 del mattino all’una di notte) di Lametia (impro noise post jazz), Bienoise + Elisa Sbaragli (site specific live performance), Tab_ularasa (punk folk psichedelico lettrista), Christian Bevilaqua (nu-jazz, broken beat, house, soul, african), Similou (exotica, psych), Jooklo Duo (free form jazz), Waikiki Quartet (ensemble di percussioni ed elettronica), Addict Ameba (afrolantinbeat).

Per domenica (dalle 5.30 del mattino alle 22) di Giovanni Di Domenico e Riccardo Sinigaglia (minimalismo, avantgarde), I Bellissimi Dischi di Ornavasso (balearic, funky boogie disco), Kali Live Set (introverted and cinematic electronic alt music), Seshala (elettronica meditativa), Dirty Dixie Jazz Band (street jazz band), Mephisto Brass (techno brass band), Armonika (dj set, live and performance).

Previste escursioni guidate, attività per bambine e bambini, e la residenza artistica di un sound artist che porterà alla realizzazione di un’opera artistica. Sarà disponibile un’area campeggio con servizi dedicati, accoglienza, cibo e bevande, e un’area camper gratuita, come lo è l’accesso a tutti i concerti.

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE

Le Bandiere Blu premiano le acque di novarese e Vco

Fabrizio Frattini

l'INFORMATORE

La Festa dei popoli a Borgomanero, per riflettere su chi ha fame e chi spreca cibo

Gianni Cometti

l'INFORMATORE

Il “ceppo” di corsa con le carriole attorno al campanile restaurato a Gozzano

Rocco Fornara

l'INFORMATORE

Nell’antica piazza della pieve di Cureggio il mercato della terra “Naturale!”

Gianni Cometti