Condividi su

La storia infinita del palazzetto dello sport di Gravellona potrebbe presto avere il tanto atteso the end.
Una telenovela che è iniziata nei primi anni Duemila, ha vissuto tante tappe e solo grazie alla costanza ed alla forza di volontà del sindaco Gianni Morandi potrebbe chiudersi positivamente, a dispetto di una situazione tipicamente italica, con ritardi, progetti cambiati, promesse non mantenute ed una continua battaglia con la burocrazia.
Sono infatti iniziati questa settimana i lavori dell’ultimo lotto, appaltato alla P.M. Costruzioni di Busto Arsizio della famiglia Pace. I primi operai, dopo la presa in consegna del cantiere, hanno cominciato la loro opera nella giornata di lunedì: la prima ruspa è entrata in azione, ma il grosso escavatore entrerà in funzione domani, per spianare la immensa distesa di terra e vegetazione che si è formata.
Nel frattempo però si sta procedendo con il primo intervento: la posa della guaina sulle pareti esterne della struttura, che avrà il compito di isolare il palazzetto dal terreno.
Il passo successivo sarà il riempimento e l’innalzamento del piano di circa mezzo metro, con il materiale di riporto già presente in loco. Un intervento, quest’ultimo, che durerà qualche settimana e che contemporaneamente prevederà anche il collegamento alla rete fognaria e la verifica dei sottoservizi.
L’ultimo step di questo lotto, costato più di 700mila euro con contributo regionale di 440 mila euro ed il resto a carico del comune, sarà la realizzazione della strada d’accesso e degli autobloccanti per consentire agli spettatori di raggiungere il palasport in sicurezza.
Parallelamente, il comune è impegnato nella ricerca delle risorse per l’impianto audio video e per i seggiolini: la volontà è quella di rendere il palazzetto utilizzabile entro la primavera.
“Io non dico nulla, non mi sbilancio sui tempi: esprimo solo il mio personale desiderio che finalmente presto si possa utilizzare questa struttura, unica nel panorama della Provincia: questo è il palazzetto del Vco, non di Gravellona” sottolinea il sindaco Gianni Morandi.
Rimarrebbe poi tutta la parte a fianco che è a grezzo e verso la quale ci sono stati diversi interessamenti: l’impressione è che qualcosa anche qui si sbloccherà quando gli investitori vedranno finito il palasport

Condividi su

Leggi anche

Immagine di freepik
l'INFORMATORE

Corso di teatro per ragazzi dai nove ai tredici anni a Orta con la Compagniadellozio

Gianni Cometti