Condividi su

Il Sacro Monte Calvario ha recuperato la tradizione della Festa del Ritrovamento o Invenzione della Santa Croce a Gerusalemme, ad opera della madre dell’imperatore Costantino, Sant’Elena. Molta gente ha partecipato alla Messa presieduta dal rettore don Gianni Picenardi, concelebrata da don Pino Santoro, alla processione e alla benedizione della città dal giardino Belvedere con la presenza della banda cittadina.

La cerimonia religiosa accompagnata dalla Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario si è conclusa con il bacio della reliquia. Il rettore don Gianni Picenardi durante l’omelia, dopo aver parlato dell’origine della festa, ha ricordato che, con una solenne celebrazione il 3 maggio 1735, venne ufficialmente stabilita l’istituzione canonica della Via Crucis al Sacro Monte Calvario e venne concesso a tutti i fedeli che avrebbero percorso e meditato la via della dolorosa passione di Cristo, tutte le indulgenze concesse da sommi pontefici a quelli che visitano i luoghi sacri di Terra Santa.

L’articolo integrale con le foto, assieme alle notizie dalle parrocchie della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 10 maggio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Le prove della Passione sotto la pioggia.
il MONTE ROSA

La Passione al Monte Calvario va in scena domenica 30 giugno

Redazione