Condividi su

Quattro carri e due gruppi sono attesi alla sfilata di Carnevale di Omegna in programma domenica 19 febbraio. La festa ufficialmente è iniziata ieri con la consegna, da parte dell’amministrazione comunale, delle chiavi della città ai reali Nigoglia, al secolo Matteo Pino ed Erika Gasparetti non nuovi a ricoprire il ruolo.

“Siamo molto contenti di avere nuovamente con i noi i reali e di poter realizzare un programma che ci riporti alla normalità” ha detto Adele Sacco, presidente della associazione Pro loco che con il Comune organizza, da anni, gli eventi di Carnevale.

Alla consegna della chiavi, seguirà oggi, venerdì 17, alle 11, l’apertura della mostra Glass Market, realizzata in lingua inglese dai ragazzi della scuola media “F. M. Beltrami” e allestita sotto i portici del Municipio.
Sabato 18 dalle 9.30 alle 12.30 festa per i bambini da zero ai 3 anni presso la mini ludo, sede della Ludoteca delle Tante Storie per Giocare, in via XI settembre. I più grandi potranno divertirsi dalle 14.30 alle 18 con la festa in maschera “I colori di Arlecchino”.

Domenica prima della sfilata i portici del municipio si trasformeranno nell’area ristorante. Si cucinerà la polenta con salamino, fagioli, lenticchie e gorgonzola. Non mancheranno le chiacchiere, aspettando la sfilata dei carri realizzati dall’oratorio, dal gruppo scoout, da Casale con Ramate, Ameno. Presenti anche gli Gnomi del Mastrolino con animali al seguito. E tra stelle filanti e coriandoli non mancherà la musica a cura di Radio Spazio3 e Blu Eyes. Per tutti ci sarà la possibilità anche fare merenda con vin brulè, cioccolata e ancora chiacchiere, a fine sfilata, aspettando il verdetto della giuria che stabilirà il vincitore dell’edizione 2023 del Carnevale.

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 17 febbraio e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE del CUSIO

Feste patronali nel Cusio, Gesù ci invita a “rimanere nel suo amore”

Don Gianmario Lanfranchini