Condividi su

«I nostri ragazzi hanno saputo mettersi in gioco. E questo sin da subito, sin dalle prime settimane del corso. Giovani e giovanissimi con qualche difficoltà, ma che non si sono tirati indietro e ce l’hanno fatta».

Queste le parole con cui Antonino Gentile, direttore di Cnos-Fap (Centri per la formazione professionale salesiana) di Novara, traccia un bilancio del primo anno della formazione professionale per ragazzi dopo la terza media. Sino allo scorso anno la formazione professionale salesiana, all’Istituto San Lorenzo, era solo per adulti.

«È stato davvero molto bello vedere i percorsi dei 21 ragazzi del corso di ristorazione. Ora siamo pronti per ripartire a settembre con altre novità, a partire dai locali che ci ospiteranno e che, in questi giorni, sono soggetti a un intervento di sistemazione. Come Cnos-Fap termineremo le attività il 14 luglio con l’esame di qualifica dei corsi per adulti».

I ragazzi del corso di ristorazione, intanto, hanno saputo mettersi in discussione e partecipare a molti eventi.

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 7 luglio con gli approfondimenti e altre notizie dal novarese. Il settimanale nelle edizioni L’azione, L’eco di Galliate, Il Ricreo, Il Cittadino Oleggese, si può leggere anche online abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

Gioco
l'AZIONE

Gioco libero: una guida novarese a cura di Scardigli e Stangalino

Monica Curino

l'AZIONE

L’Azzurra Hockey Novara in A1, le immagini della festa

Marco Cito

Il Novara si salva vincendo 2 a 1 con il Fiorenzuola e resta in serie C
l'AZIONE

Serie C, il Novara vince ed è salvo

Marco Cito

Santa Rita
l'AZIONE

Santa Rita a Novara in festa per la patrona

Monica Curino