Condividi su

Dal ministero dell’Interno arrivano 36 milioni di euro destinati ai Comuni per il rafforzamento della sicurezza urbana.

Tra i 478 progetti che saranno finanziati con queste risorse per la realizzazione di impianti di videosorveglianza, ve ne sono dodici che riguardano il Novarese per un importo complessivo di 372.616 euro.

«La videosorveglianza rappresenta uno strumento di grande importanza per l’innalzamento degli standard di sicurezza. Grazie alle risorse rese disponibili dal Viminale, e al supporto finanziario offerto ai Comuni per la realizzazione degli impianti, puntiamo ad una sua progressiva estensione sul territorio, condividendo le istanze che, in questa direzione, ci provengono dagli stessi sindaci» ha sottolineato il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi.

Le richieste di accesso ai fondi sono state complessivamente 2mila. La graduatoria ha tenuto conto degli specifici criteri individuati dal decreto adottato del ministro dell’Interno, tra i quali l’indice di delittuosità comunale e il numero di abitanti.

L’articolo integrale, accanto ad altre notizie dal territorio del Borgomanerese si trovano sul nostro settimanale in edicola in uscita ogni venerdì o anche online.

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE

Le Bandiere Blu premiano le acque di novarese e Vco

Fabrizio Frattini

l'INFORMATORE

La Festa dei popoli a Borgomanero, per riflettere su chi ha fame e chi spreca cibo

Gianni Cometti

l'INFORMATORE

Il “ceppo” di corsa con le carriole attorno al campanile restaurato a Gozzano

Rocco Fornara

l'INFORMATORE

Nell’antica piazza della pieve di Cureggio il mercato della terra “Naturale!”

Gianni Cometti