Condividi su

Dodicimila euro. Tutto in beneficenza. È questo il risultato di un service musicale denominato Après-ski (prima degli sci) che si era svolto il 20 gennaio sul Mottarone, organizzato in collaborazione tra Rotaract (Orta San Giulio, Borgomanero-Arona, Pallanza-Stresa) e Leo Club (Cusio-Ossola, Verbania e Borgomanero).

Annunciati ora i risultati della manifestazione e la destinazione del ricavato che andrà a favore di Angelica, una ragazza che necessita di cure speciali all’Ospedale di Trento, e al reparto oftalmico dell’Ospedale di Arona. Il bilancio dell’iniziativa è stato presentato al Rotary Club Orta San Giulio. I numeri dell’iniziativa, completamente gestita dai giovani appartenenti al Club (servizio d’ordine e parcheggi compreso), hanno preso vita nelle parole dei due presidenti «abbiamo avuto – ha sottolineato Edoardo Ruga del Rotaract – un turn over, dalle 17 alle 23, di quasi 4000 persone, 7 Dj che si sono alternati alla consolle e la collaborazione del bar Alp».

Giacomo Righini del Leo Club ha aggiunto: «Rispetto allo scorso anno i numeri sono raddoppiati; l’impegno nostro è stato totale e ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e coloro che ci hanno dato una mano concretamente». La serata si è chiusa con il saluto di Stefano Ferrari presidente del Rotary Club Orta San Giulio: «Servire e collaborare – ha sottolineato – questo unisce le generazioni e ci fa ben sperare per il futuro. Come club ci stiamo impegnando per un concreto aiuto ad Angelica». 

L’articolo con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 1° marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE

La Compagniadellozio a Orta mette in scena “Donne e bambini”

Redazione

daniele berio candidato sindaco ad Omegna
l'INFORMATORE del CUSIO

Nuova sede degli uffici comunali a Omegna: piace l’idea dell’ex Banca d’Intra

Daniele Piovera