Condividi su

Dal 22 al 26 maggio al Teatro Cappuccina, a Domodossola, si svolgerà la quinta edizione di “Domus in Fabula”.

Si tratta della rassegna di TeatrEducazione nata dalla volontà dell’Associazione Petra (ideata nel 2010 in ricordo di Petra Balzanelli, una ragazzina di quattordici anni con una grande passione per il teatro) di realizzare un momento d’incontro tra le diverse esperienze provenienti dalle scuole e laboratori di diverse regioni italiane.

Il TeatrEducazione è un percorso che si avvale di tecniche teatrali, lavoro sullo spazio, sulle emozioni, sulla voce e sul corpo, per raggiungere obiettivi educativi e personali. Il direttore artistico, Maria Antonietta Ricaldone, annuncia che «quest’anno saranno quattordici i gruppi presenti: di questi, quattro sono ossolani e, per la prima volta, vi è anche un teatro in lingua inglese».

Quattordici gli spettacoli di “Domus in fabula” con gruppi provenienti da varie parti d’Italia, il più lontano da Macerata, per un totale di 240 ragazzi più gli accompagnatori.

La rassegna si aprirà con il lavoro delle scuole Milani sulla sindrome di Asperger e si chiuderà venerdì 26 con i Monelli dell’Arte di Aosta, con protagonisti diversamente abili.

L’articolo integrale sarà sul settimanale in edicola a partire dal 12 maggio e sfogliabile anche online.

Condividi su

Leggi anche

Uno scorcio della Val Grande - AF2098, CC BY-SA 4.0 , via Wikimedia Commons
il VERBANO

La “musica in quota” a Pian d’Arla con il coro Le Chardon in concerto

Sara Sturmhoevel

Immagine di frimufilms su Freepik
il POPOLO dell'OSSOLA

Presentato il film “Quel rintocco di campane a San Giovanni” che racconta Crevoladossola

Redazione