Condividi su

Al Coccia, che ha inaugurato la sua stagione in occasione della patronale di San Gaudenzio, va in scena “Falstaff e le allegre comari di Windsor”. Sul palco del teatro di via Rosselli, dunque, nel fine settimana sarà protagonista la prosa con il lavoro di William Shakespeare.

Una produzione Teatro Belli di Antonio Salines-Compagnia Mauri Sturno. Versione e adattamento di
Roberto Lerici, per la regia di Carlo Emilio Lerici. In scena Edoardo Siravo nel ruolo di Falstaff con, tra
gli altri, Francesca Bianco, Marco Bonetti, Fabrizio Bordignon, Gabriella Casali, Giuseppe Cattani e
Beatrice Coppolino. In questa versione del testo, che Lerici curò nel 1988 per Mario Carotenuto, si vedrà
Falstaff, reduce dalla prima guerra mondiale, proiettato negli anni ’20.

E lo vedremo riunire in sé alcune delle pagine più belle del personaggio presenti nelle due precedenti tragedie shakespeariane. Facendo acquisire alla figura di Falstaff, accanto al lato brillante, uno spessore, una profondità, un’umanità, che lo rende moderno e contemporaneo. L’appuntamento con “Falstaff e le allegre comari di Windsor è per sabato 25 febbraio alle 21 e domenica 26 alle 16.

Biglietti a partire dai 17 ai 32 euro.

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 24 febbraio e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Novara: si è insediato il Canelli bis

Marco Cito

Ellade
l'AZIONE

L’Ellade raccontata dal novarese Capuani per chi progetta un viaggio in Grecia

Monica Curino

l'AZIONE

Riccardi e Morosini i nuovi rinforzi del Novara

Marco Cito

Giochi
l'AZIONE

Giochi e riflessione ai campi scuola delle parrocchie di Novara (Sant’Agabio e San Martino)

Monica Curino