Condividi su

C’è chi conserva gelosamente tutte le tessere, sin dagli anni ’60, quando era ragazzo. E chi ha chiesto di iscriversi per la prima volta. C’è chi è giovane, e cerca uno spazio di incontro e formazione. E chi ha parecchi anni sulle spalle, e nell’associazione trova l’occasione di un percorso di crescita nella fede che non si conclude. Tutti il prossimo 8 dicembre vivranno la Giornata dell’Adesione dell’Azione Cattolica, tradizionale appuntamento per il rinnovo delle iscrizioni.

«L’8 dicembre – spiega il presidente diocesano Giorgio Tettoni – è la nostra festa. La festa di tutti i nostri soci: ragazzi, giovani e adulti». E non è un caso che la giornata, che apre nelle sezioni parrocchiali dell’Ac il tesseramento per il prossimo anno – con la benedizione delle tessere -, cada proprio nel giorno dell’Immacolata. «Sotto i suoi auspici, sotto gli auspici della “donna del sì”, sarà la giornata nel quale ribadiremo il nostro “sì” all’associazione».

Un’occasione per ribadire una scelta che per Tettoni è un segno forte di identità. «Essere iscritti all’Azione Cattolica è aderire ad uno stile che riguarda anzitutto le relazioni e le modalità con le quali si svolge la vita associativa. Fatta di ascolto e di confronto con tutti. Schietto, diretto in qualche caso. Ma che si conclude sempre con una scelta condivisa e una strada comune da imboccare».

Ed è forse questo stile che fa sì che il forte senso di appartenenza che la Giornata dell’Adesione racconta, non diventi esclusivo o si trasformi in settarismo. «All’Azione Cattolica nessuno fa da solo. Ma questo modo di vivere la vita associativa non resta confinato al nostro interno. È lo stesso con cui viviamo il nostro essere nelle parrocchie, nella comunità ecclesiale diocesana e anche il modo con cui viviamo il partecipare alla vita civile, culturale e politica». E che questo elemento di apertura non sia solo un semplice proposito, ma abbia un radicamento nella realtà, per Tettoni è dimostrato da un semplice dato: «quando partecipo a qualche incontro di altre associazioni o a qualche appuntamento diocesano mi guardo intorno e vedo sempre facce conosciute. Soci dell’Azione Cattolica che si spendono con generosità in tanti ambiti della vita ecclesiale. A loro, e in particolare ai presidenti parrocchiali, va il mio grazie: per il tempo, l’impegno e la passione che dedicano all’associazione, in mezzo a tanti impegni lavorativi, familiari e di volontariato in diversi settori».

Uno stile che definisce l’associazione da sempre, «e che oggi potrebbe essere definito “sinodale” – aggiunge Tettoni -. Da quando abbiamo iniziato il cammino del Sinodo, ho toccato con mano come questo modello di chiesa capaci di ascoltare e di camminare insieme, si specchi in pieno in quello che facciamo come Azione Cattolica». Per informazioni sul tesseramento 2023 è possibile contattare la segreteria diocesana scrivendo a [email protected].

Condividi su

Leggi anche

scuola insegnanti
Diocesi

Concorso per insegnanti di religione, oltre 150 nella diocesi di Novara hanno i requisiti

Andrea Gilardoni

Don Giuseppe Rossi
Diocesi

A Varallo Pombia messa per don Giuseppe Rossi domenica 9 giugno

Andrea Gilardoni

Diocesi
l'AZIONE

La Chiesa novarese in festa per Beniamino e Vincenzo, nuovi sacerdoti

Andrea Gilardoni

Diocesi

A Varallo Pombia domenica messa di ringraziamento per don Rossi Beato

Redazione