Condividi su

«Questa è una festa e non un galà dello sport, che suona come troppo formale. Festa perché vuole trasmettere il senso della comunità che si ritrova per condividere la gioia di un anno ricco di risultati, sudati e meritati con tanta fatica e con tanta passione». Così l’assessore allo sport del Comune di Verbania, Patrich Rabaini, si è rivolto alla numerosa platea che la sera di sabato 18 novembre ha gremito il teatro Maggiore di Verbania in occasione della Festa dello sport.

Nella sostanza sono state tre feste in una sola. Il Comune, infatti, ha premiato i singoli atleti, i gruppi sportivi e le società cittadine.

Nell’occasione della Festa dello Sport il Coni ha consegnato i propri riconoscimenti a livello provinciale così come a sua volta è stato per la Federazione regionale della canoa che ha scelto la vetrina verbanese per vivere insieme la cerimonia di premiazione piemontese.

«Questa sera – ha sottolineato il sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, facendo gli onori di casa – sono rappresentati tutti gli sport individuali e di squadra. Cari ragazzi continuate ad allenarvi così, perché sicuramente il vostro futuro improntato sui valori dello sport sarà migliore. Un grande grazie lo meritano gli allenatori che donano un servizio alla comunità e per molti giovani diventano anche maestri di vita».

Condividi su

Leggi anche

manifestazione contro la guerra in ucraina sir
il POPOLO dell'OSSOLA

Flash mob a Domodossola per dire basta alle guerre in Ucraina e nella Terra Santa

Elisa Pozzoli

l'INFORMATORE

A Borgomanero anteprima di “Oltre il buio”, cortometraggio tra disabilità e speranza

Redazione