Condividi su

Proprio nel giorno in cui il ministro all’istruzione Valditara visita Novara, la provincia fa sapere di avere destinato 3 milioni di fondi del PNRR arrivano al Liceo scientifico “Galiei” di Gozzano fondi che saranno usati per la messa in sicurezza dell’edificio, il miglioramento sismico, l’adeguamento impiantistico e l’efficientamento energetico in un cantiere che partirà nel 2023.

«Si tratta – spiega il consigliere delegato all’Edilizia scolastica della Provincia che gestisce l’edificio Andrea Crivelli – di risorse derivanti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza vinti come triennale opere pubbliche della Regione Piemonte grazie ad un nostro progetto, parte di una serie di interventi finanziati in edilizia scolastica derivanti dal Pnrr e pari a 25 milioni di euro».

I circa 3 milioni di euro consentiranno di realizzare opere «Nello specifico di Gozzano – dice Crivelli – sono previsti interventi strutturali importanti e radicali, per l’adeguamento dell’edificio scolastico ai requisiti di sicurezza e agibilità, come previsto dalle normative vigenti e una manutenzione straordinaria del tetto a falde. Per quanto riguarda la copertura, che si sviluppa su 1.921 metri quadri, sono previsti il rifacimento totale del tetto. Alla copertura si aggiunge il rifacimento di parte delle pavimentazioni, con la demolizione delle esistenti.

Il finanziamento – dice Crivelli – consentirà inoltre il rifacimento dei servizi igienici, degli impianti fognari e interventi sulle facciate esterne, con il pieno restauro delle stesse, la sistemazione degli intonaci ammalorati, la pulitura delle facciate e il restauro dei decori che insistono sui lati al fine di ripristinare l’originaria bellezza oltre che la fruibilità dell’edificio, dove gli studenti troveranno spazi adeguati ai loro studi»

La provincia, che nei giorni scorsi aveva presentato un progetto per dare strumenti digitali per le scuole. considera quello di Gozzano un intervento importante di riqualificazione «che dimostra – spiega Crivelli – come la Provincia investa sulle scuole superiori dell’intero territorio ed è, infatti, di uno dei primi due interventi sui quali abbiamo avviato le fasi progettuali. Nello specifico, trattandosi di un edificio storico, vi erano numerosi aspetti sui quali intervenire per risolvere criticità e migliorare le condizioni di uso dell’edificio da parte degli studenti, i primi e più importanti destinatari di ogni intervento di edilizia scolastica, e di tutto il personale docente e non docente in servizio presso il Liceo. Al termine dei lavori i ragazzi avranno un edificio più bello e accogliente dove vivere gran parte delle loro giornate».

I lavori a Gozzano partiranno nel corso del 2023.

Condividi su

Leggi anche

Foto di Andreas Glöckner da Pixabay
l'INFORMATORE

Cinema Nuovo di Borgomanero, il programma in sala fino al 23 luglio 2024

Luca Crocco

kabeba 2024 borgomanero
l'INFORMATORE

Kabeba 2024 di Borgomanero aiuta ad ampliare il progetto Baskin

Luca Crocco

l'INFORMATORE

Emporio Borgosolidale di Borgomanero dispone di un furgone-frigo tutto nuovo

Gianni Cometti

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Isola_di_San_Giulio_%289182453906%29.jpg
Diocesi
l'INFORMATORE

È morto don Giacomo, storico cappellano dell’Isola di San Giulio. Il ricordo della comunità Mater Ecclesiae

Andrea Gilardoni