Condividi su

La Galleria Giannoni, da oggi, è a misura anche di persone con disabilità intellettiva.

A Novara accade grazie a una guida scaricabile gratuitamente e accessibile che consente ai visitatori con disabilità intellettiva di poter fruire di una visita in autonomia o con accompagnatore. Con gli altri visitatori e senza stress.

Questo è il frutto raggiunto nell’ambito dell’iniziativa “Museo per tutti”, presentata venerdì mattina 24 marzo direttamente nelle sale della Galleria dai promotori.

A illustrare il progetto, il sindaco Alessandro Canelli, Carlo Riva, Direttore L’abilità Onlus e ideatore responsabile di Museo per tutti, Chiara Boroli, Presidente Fondazione De Agostini e Luca Martelli, progettista Cooperativa Aurive.

Ma cos’è “Museo per tutti”?

Si tratta di un’iniziativa ideata e realizzata da L’Abilità Onlus e con Fondazione De Agostini (che attiva sempre molti progetti), che si propone di costruire percorsi e strumenti specifici all’interno di musei e luoghi d’arte e di cultura, per consentire la completa fruizione delle opere d’arte da parte delle persone con disabilità intellettiva.

Il frutto del lavoro dell’équipe di Museo per tutti, svolto insieme allo staff di #MyNovara, ha portato alla creazione della guida.

Da oggi, quindi, la Galleria Giannoni entra a far parte della rete Museo per tutti e diventa così accessibile alle persone con disabilità intellettiva.

Potrà, in particolare, aggiungere ai servizi già presenti anche un percorso dedicato alle persone con disabilità intellettiva e alle loro famiglie in una logica di inclusione.

“#MyNovara. La galleria oltre il Broletto”, che ha collaborato a “Museo per tutti”, è un progetto sostenuto da Fondazione Cariplo, con il Comune di Novara e la cooperativa Aurive.

A collaborare quattro realtà cittadine, Angsa Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici, la Casa di Giorno Don Aldo Mercoli, la Cooperativa Prisma e Fondazione Apri Le Braccia.

La guida racconta la Galleria presentando 12 tra le opere più importanti in esposizione e la storia del suo fondatore, contestualizzando quadri, contenuti, tematiche, colori, tecniche, con una serie di indicazioni utili per far comprendere al visitatore cosa sta osservando.

Si tratta di uno strumento essenziale, che unisce fotografie, grafiche e mappe, che evidenziano, tra l’altro, anche la presenza di zone particolarmente rumorose all’interno della Galleria.

La guida accessibile è stata redatta in due versioni che utilizzano linguaggi diversi per raggiungere più casistiche possibili di difficoltà di fruizione.

La prima versione segue le regole dell’Easy-to-read, un linguaggio semplificato regolamentato dall’Unione Europea, apposito per la disabilità intellettiva, che favorisce concentrazione e comunicazione.

La seconda è con i simboli della Comunicazione Aumentativa Alternativa, ovvero un’associazione di testo e simboli/immagini/pittogrammi che permette una comunicazione attraverso lo strumento visivo, adatta alle persone che hanno difficoltà nella produzione e comprensione del linguaggio verbale.

Condividi su

Leggi anche

Abc
l'AZIONE

Abc Dono nelle scuole del Novarese: festa finale il 4 maggio con AbcDay

Monica Curino

Rigutini
l'AZIONE

Rigutini: alla scuola primaria di Novara corridoi dedicati all’inclusione e all’accoglienza

Monica Curino

Accensione del riscaldamento a Novara prorogato fino al 12 aprile
l'AZIONE

Novara: riscaldamento, consentita l’accessione per 7 ore al giorno

Marco Cito

Mangiare insetti rappresenterebbe un "ritorno al passato"
l'AZIONE

Mangiare insetti sarebbe un “ritorno al passato”

Gianfranco Quaglia