Condividi su

A venti mesi dalle elezioni amministrative l’onorevole Alberto Gusmeroli ha annunciato la sua candidatura a sindaco della città.

«Ringrazio – la conferma – la Lega e la lista civica “Noi per Arona” che mi hanno chiesto con anticipo, rispetto alla scadenza naturale, di sciogliere le riserve e mi hanno proposto come candidato alle elezioni del 2025. Per l’amore che nutro per la città e per i cittadini, sono felice di accettare la candidatura e assicuro che mi impegnerò sia per ultimare il programma elettorale per cui siamo stati eletti nel 2020, sia per sostenere l’attuale sindaco della Lega Federico Monti».

«Come vicesindaco e assessore al Bilancio e Lavori Pubblici – continua Gusmeroli – anche in questi anni mi sono impegnato senza riserve per proseguire nel miglioramento della città e di quanto realizzato dal 2010».

Ricorda, Gusmeroli, le numerose risorse economiche esterne al bilancio, per ogni tipo di opera pubblica: fondi da Pnrr, contributi statali, regionali e da fondazioni e imprese private.

«Penso – elenca – agli ultimi contributi ricevuti: oltre 1.300.000 euro per ristrutturazione dell’ex macello, Rocca Borromea dalla fondazione Cariplo, ai contributi dalla Regione per cifre elevatissime e da sponsor privati o da altre fondazioni o enti. E penso anche alle opere pubbliche ultimate, iniziate nella precedente legislatura 2015-20, come lo skate park, la rotonda di viale Baracca, il Palagreen e i numerosi marciapiedi, oltre ai nuovi parcheggi».

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 15 settembre con altre notizie dal territorio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

il SEMPIONE

Ad Arona tempo di Tredicino, le giostre e il programma

Giulia Dusio

Arona
il SEMPIONE

Positivo il bilancio turistico dell’anno 2023 per l’Aronese

Franco Filipetto

Il tavolo dei relatori della presentazione del quaderno "La memoria non è polvere"
il SEMPIONE

La “Casa di Riposo” di Arona assicura che “la memoria non è polvere”

Giulia Dusio

il SEMPIONE

L’immagine digitale di Cimberio “made in Dormelletto”

Redazione