Condividi su

Un Carnevale il più possibile vicino a quelli di una volta. L’Ente Manifestazioni Oleggesi ha messo in campo ogni forza per renderlo tale e quale, ‘sfruttando’ il prezioso contributo degli sponsor e l’attenta collaborazione dell’amministrazione comunale e di tanti volontari.

Si comincia dunque, via a carri, coriandoli e stelle filanti già questa domenica 5 febbraio, dalle 10 del mattino, col corteo verso piazza Martiri e la cerimonia di consegna delle chiavi della città al Pirin e la Main. La maschera per eccellenza oleggese terrà il suo discorso dalla “prèia dal pes’, in forma bonariamente satirica, intorno alle 11.30 mentre nel pomeriggio dalle 14.30 via la Carnevale in piazza con artisti di strada e gruppi mascherati; domenica 12, dalle 14.30 in poi, grandisosa sfilata sui viali dell’allea con carri allegorici alternati ai gruppi mascherati Straccioni, Boliviani, Valduggia e Unidos de Forteza mentre il 19 ci saranno Figlie del Po, Banda di Barge, Gruppo Ballo folcloristico di Ortisei e Banda Majorettes Vigoneisa.

Le ultime due tornate saranno presentate da Max Cavallari ex dei Fichi d’India. Inoltre giovedì 16 febbraio tradizionale Mignà mignà chicculin per le vie della città, lunedì 20 visita del Pirin al mercato e agli istituti per anziani e il 21, alle 21, lettura del testamento del Pirin e riconsegna delle chiavi della città seguito dal bruciamento del Carnevale in piazza Martiri con la Banda filarmonica cittadina e gran chiusura con Suca Band. L’ingresso è gratuito per tutte le iniziative in programma.

L’articolo e altre notizie da Oleggio sul settimanale in edicola da venerdì 3 febbraio 2023. I settimanali sono disponibili anche online

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Tra emozione e studio, maturità verso l’orale. Parlano gli studenti del novarese e borgomanerese

Redazione

il CITTADINO OLEGGESE

La Banda Filarmonica di Oleggio chiude i festeggiamenti del 170° dalla fondazione

Flavio Bosetti