Condividi su

Sono iniziati da pochi giorni a Omegna i lavori di restauro conservativo della parte mancante della navata centrale nella chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio.

I ponteggi sono stati allestiti all’entrata principale.

Le restauratrici sono Katia Negri di Verbania, Samanta Battioni di Fara Novarese e Maura Borgnis di Invorio. Alcune delle professioniste non sono nuove a lavori nella parrocchiale: hanno operato in occasione dell’intervento che ha restituito alla chiesa lo splendore di tutta la parte alta della navata centrale, iniziati prima dello scoppio della pandemia e poi proseguiti.

Le zone restaurate hanno interessato la parte alta della navata centrale della chiesa di Sant’Ambrogio: stucchi, decorazioni e affreschi che mostrano oggi, grazie all’impianto illuminotecnico, una nuova luce con i colori delicati tipici del Settecento.

Il progetto che ha permesso questo intervento si chiama “Nuovo mantello di luce” ed è stato finanziato da fondazione Cariplo per 210 mila euro a cui si aggiungono circa 40 mila euro di altri contributi.

L’articolo sul nostro settimanale, in edicola venerdì 29 settembre con altre notizie dal territorio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Isola_di_San_Giulio_%289182453906%29.jpg
Diocesi
l'INFORMATORE

È morto don Giacomo, storico cappellano dell’Isola di San Giulio. Il ricordo della comunità Mater Ecclesiae

Andrea Gilardoni