Condividi su

Alle 10 di giovedì 30 novembre, nella sala del Consiglio provinciale a Novara, si terrà la conferenza dei servizi che valuterà la proposta di ampliamento della discarica per inerti prevista a lato di via Gobetti (il cosiddetto “Stradonino”), proposta dalla ditta Savoini GMC di Santa Croce di Borgomanero. Vi parteciperanno i comuni di Maggiora e di Cureggio (l’impianto è situato nei pressi del confine fra i territori delle due località), l’Arpa, l’Asl Novara, la Regione Piemonte, E-distribuzione, Ato rifiuti, Ato-Acque, Tellus, la Provincia con i servizi Pianificazione territoriale, Energia e autorizzazioni ambienti, Viabilità.

La Ditta Savoini GMC srl ha presentato il 4 ottobre scorso le integrazioni richieste dalla prima Conferenza di servizi, quella del 28 aprile 2023.

Intanto, il “Comitato Cittadini Maggiore Green” continua la sua azione di opposizione al progetto.
«Nella logica della difesa del nostro territorio e della salute pubblica – evidenziano – sono stati consegnati al Sindaco di Maggiora e al Consiglio comunale, alla Provincia di Novara, alla Regione Piemonte e al Prefetto di Novara 1021 firme raccolte fra cittadini che si dichiarano contrari contrarietà all’ampliamento degli impianti per rifiuti inerti».

L’articolo integrale assieme ad altre notizie dal territorio sul nostro settimanale, in edicola venerdì 20 ottobre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Foto di RachH da Pixabay
l'INFORMATORE

In lingua o in dialetto: il Premio di poesia “Città di Borgomanero”

Gianni Cometti

Borgomanero
l'INFORMATORE

A San Marco e a Santa Cristina c’è bisogno di cimiteri più grandi

Gianni Cometti

Franco Acquaviva
l'INFORMATORE

Il Teatro degli Scalpellini propone un esperimento con il coniglio bianco e rosso a San Maurizio

Redazione

Foto di Andreas Glöckner da Pixabay
l'INFORMATORE

Cinema Nuovo di Borgomanero, il programma in sala fino al 5 marzo

Luca Crocco