Condividi su

«La nuova stagione di Verbania Musica parte con slancio». A sottolinearlo è la presidente Emma Lomazzi Caretti. Sono otto gli appuntamenti in cartellone, tutti nella cornice del foyer del teatro Il Maggiore a Pallanza. Il concerto inaugurale – domenica 12 novembre – vedrà esibirsi l’Ensemble Barocco del Conservatorio di Como insieme ad Alice Cansirro Cartorillo, violino solista. Il programma di sala ruoterà attorno alle celebri Quattro stagioni di Antonio Vivaldi.

La rassegna chiuderà in bellezza domenica 7 aprile con l’esibizione del “Trio italiano d’archi”. Nell’occasione Alessandro Milani al violino, Luca Ranieri alla viola e Pierpaolo Toso al violoncello proporranno musiche di Beethoven e di Schnittke.

Nel mezzo sarà una edizione che ancora una volta si propone non solo ricca di concerti di spessore, ma anche capace di coniugare la presenza di giovani emergenti e di artisti già affermati. «È questo il segreto della nostra rassegna e della sua longevità – spiega la presidente Lomazzi Caretti. – Da trentuno anni cerchiamo di proporre al nostro pubblico, sempre attento e sempre più esperto, un cartellone che contempli giovani artisti che senza dubbio avranno un futuro e artisti “maturi” che con la loro presenza danno lustro sia alla rassegna sia alla città di Verbania».

Emma Lomazzi Caretti
Emma Lomazzi Caretti

Tutto questo emerge scorrendo il programma dei concerti, dove sul palcoscenico non mancheranno anche nomi noti di musicisti della città e del territorio. Dopo il vernissage dedicato a Vivaldi, la rassegna proseguirà domenica 26 novembre nel segno della musica di Chopin in compagnia di Cinzia Bartoli al pianoforte e dell’attore Enrico Bonavera.

Grande attesa ruota attorno al terzo appuntamento. Domenica 14 gennaio a Il Maggiore il pubblico potrà godere del talento di cinque indiscussi maestri. Riuniti nel “PentArs Nova Bass Quintet” sarà la volta di Damiano Morellini alla tromba, Edi Zuliani alla tromba, Valerio Manfredi al corno, Angelo Santamaria al trombone, Alessandro Grigolon alla tuba e con loro Davide Merlino alle percussioni. Alla rassegna Verbania Musica il quintetto è già stato protagonista nel 2018 quando incantarono la platea con i Carmina Burana.

La stagione al Maggiore proseguirà domenica 28 gennaio con il Quartetto Se.Go.Vi.O, dove celebri colonne sonore torneranno a far emozionare il pubblico. Il compito sarà affidato a Salvatore Seminara alla chitarra, Stefano Gori al flauto, Paolo Vignani alla fisarmonica e Gabriele Oglina al clarinetto. Domenica 4 febbraio il “Romeo e Giulietta” di Prokof’ev sarà rivisitato dal duo pianistico Vivid. Altro concerto da non perdere – domenica 18 febbraio – è quello che avrò per protagonista l’Ensemble della scuola Toscanini di Verbania. Infine, domenica 10 marzo sarà la volta della Beethoven.Cam con sinfonie in versione da camera.

«I costi non sono pochi per una stagione – conclude la presidente. – Tutti quanti noi siamo volontari e cerchiamo di dare corpo a una rassegna di buona musica, grazie anche all’esperienza e alla bravura del nostro direttore artistico Antonello Molteni».

Altre notizie dal territorio sul nostro settimanale, in edicola venerdì 13 ottobre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

il VERBANO

I ragazzi del liceo Classico di Verbania vincono due concorsi europei

Francesco Rossi

Al Centro, Pietro Sarubbi e lo staff dell'iniziativa
il VERBANO

Il primo caffè all’Oratorio San Vittore l’ha “servito” l’attore Pietro Sarubbi

Alessio Baldi

Il sopralluogo alla stazione di Stresa
il VERBANO

Un nuovo volto per la stazione ferroviaria con interventi per un milione di euro

Maria Elisa Gualandris

Verbania
il VERBANO

Il candidato sindaco del Pd per Verbania sospeso tra primarie e decisione interna

Maria Elisa Gualandris