Condividi su

Nella ricorrenza del 50° dell’istituzione del Liceo Spezia di Domodossola, studenti e docenti hanno messo a dimora, nel giardino della scuola, un acero rosso giapponese.

Il “tazebao della memoria” è invece lo spazio espositivo inaugurato per l’occasione, che ripercorre la genesi del liceo.

Cinquant’anni fa a Villadossola il primo nucleo del liceo Spezia, con due classi, 36 studenti e una decina di insegnanti.

Poi è arrivata Domodossola, per pochi mesi, in un condominio di via De Gasperi e successivamente in via Carale di Masera.

Questo fino al 1987, quando è stato inaugurato il primo lotto della definitiva e attuale sede di via Menotti.

Oggi gli studenti sono 804 e 90 gli insegnanti, con corsi di studi diversificati.

Durante le celebrazioni è stata interrata, nel giardino della scuola, anche una “capsula del tempo”.

Il contenitore è stato ideato per trasmettere alle generazioni future una testimonianza del nostro tempo e verrà aperto per i 75 anni dell’istituto, nel 2048.

La palestra della scuola ha ospitato la cerimonia ufficiale, alla presenza del presidente della Provincia Alessandro Lana e dell’assessore alla cultura di Domodossola, Daniele Folino.

Articolo completo e altre notizie si possono trovare sul nostro settimanale in edicola tutti i venerdì o in digitale, abbonandoti o acquistando il numero che ti interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

Diocesi
il SEMPIONE

Don Giuseppe Rossi, il ricordo del parroco martire e la gioia per la beatificazione

Redazione