Condividi su

Il Lions Club Omegna con i club di Borgomanero, Borgomanero-Cusio, Valsesia e Verbano-Borromeo hanno assegnato il Premio San Giulio nell’Associazione “Gazza Ladra” di Invorio, una realtà che si occupa delle persone diversamente abili.

L’iniziativa prevede la creazione di unità abitative, “denominate Moka”, che hanno lo scopo di dare assistenza a persone con disabilità rimaste sole. Per loro ci sarà un appartamento ricevuto in comodato d’uso che diverrà di proprietà della Fondazione Centro Gazza Ladra per lascito testamentario.

Parte dei costi di progetto sarà dovuta all’adeguamento dell’immobile (ristrutturazione, domotica, acquisto arredi). La parte preponderante (€ 185.000), però, sarà data dai compensi delle figure professionali coinvolte per il triennio di inserimento (equipe di intervento e sostegno educativo).
Lo scopo del premio è di fornire un aiuto concreto a persone in stato di difficoltà o associazioni operanti  nel campo del volontariato.

Il premio è stato ritirato da Ermanno Corradi e Anna Barbaglia fondatori dell’Associazione Gazza Ladra, Erano presenti, oltre ai past Governatori Gigi Farrauto e Rino Porini, il presidente di Zona Mauro Tos, Mauro Didò attualmente officer distrettuale e coordinatore dell’area ambiente e i presidenti dei cinque Club: Massimo Nobili, Camillo Paffoni del Club Cusio-Borgomanero; Errico Alfani, Borgomanero Host; Francesco Di Pace,  Valsesia;   e Daniela Grassi, Verbano Borromeo.

L’articolo con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 9 febbraio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

Immagine di freepik
l'INFORMATORE

Corso di teatro per ragazzi dai nove ai tredici anni a Orta con la Compagniadellozio

Gianni Cometti