Condividi su

Una giornata nazionale di digiuno, preghiera e astinenza per la pace e la riconciliazione è stata indetta per martedì 17 ottobre dalla Presidenza della Cei. La decisione di promuovere la Giornata arriva dopo l’appello per la pace di Papa Francesco di mercoledì 11 ottobre.

Il pontefice ha concluso l’udienza di mercoledì in piazza San Pietro, dedicata a Santa Giuseppina Bakhita, con un appello per la pace in Medio Oriente. “Continuo a seguire con dolore e apprensione quanto sta succedendo in Israele e Palestina”, ha detto durante i saluti ai fedeli di lingua italiana: “Tante persone uccise e altre anche ferite. Prego per quelle famiglie che hanno visto trasformare un giorno di festa in un giorno di lutto e chiedo che gli ostaggi vengano subito rilasciati”.

La data scelta dalla Cei è martedì 17 ottobre, in comunione con i cristiani di Terra Santa secondo le indicazioni del cardinale Pierbattista Pizzaballa, patriarca di Gerusalemme dei Latini. Il cardinale Pizzaballa a nome di tutti gli Ordinari ha chiesto alle comunità locali di incontrarsi “nella preghiera corale, per consegnare a Dio Padre la nostra sete di pace, di giustizia e di riconciliazione”.

In un momento di “grande dolore e forte preoccupazione per l’escalation di violenza in Medio Oriente”, l’invito della Presidenza della Cei è rivolto alle comunità diocesane perché aderiscano all’iniziativa.

Per l’occasione è stato predisposto uno schema di preghiera (che è disponibile per il download sul sito della diocesi di Novara).

Nel frattempo, domenica 15 ottobre, l’invito rivolto alle parrocchie è quello di adottare una particolare intenzione di preghiera, durante tutte le celebrazioni eucaristiche: “Padre misericordioso e forte: ‘tu non sei un Dio di disordine, ma di pace’. Spegni nella Terra Santa l’odio, la violenza e la guerra, perché rifioriscano l’amore, la concordia e la pace. Preghiamo”.

Gli approfondimenti e gli editoriali sulla guerra in Medio Oriente e altri articoli dal territorio si trovano sul nostro settimanale, in edicola venerdì 13 ottobre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Al centro, il vescovo Franco Giulio Brambilla
Diocesi

Cammino sinodale e giovani: il futuro dell’Azione cattolica

Maria Rizzotti

Un momento della processione del 25 febbraio 2024 a Castiglione
Diocesi

La Chiesa novarese in cammino verso la beatificazione di don Giuseppe Rossi

Andrea Gilardoni

Battiston, Peyron e Barbaglia
Diocesi

Liberiamoci dall’aura “di magia” che avvolge l’intelligenza artificiale

Marta Buttiero