Condividi su

Michele Cimelli, aronese, ha illustrato al pubblico il volume “La ferrovia Santhià-Arona, storia, esercizio, sospensione e nuove potenzialità”, da lui curato con Mario Matto e Achille Chiari.

Il libro, in vendita alla Feltrinelli Point di corso della Repubblica, ad Arona, riporta un inquadramento storico della linea.

Si va dall’illustrazione dei diversi progetti per realizzarla alla sua gestazione e alla sua effettiva realizzazione.

Un ricco apparato di fotografie provenienti dall’archivio dell’Associazione Ferrovia Internazionale Torino-Svizzera è dedicato quasi esclusivamente all’esercizio della linea.

E poi la parte finale del volume di Michele Cimelli riguarda gli anni della sua sospensione, che data dal 2012, e il conseguente degrado dell’infrastruttura.

Al tempo stesso nel libro viene ripreso l’interesse da parte delle comunità locali favorevoli alla riapertura di questo itinerario sottolineandone la valenza internazionale.

Parte dei proventi derivanti dalle vendite del libro (costo di 22 euro) sarà devoluta all’Associazione Ferrovia Internazionale Torino-Svizzera a sostegno dell’attività svolta per la riapertura della linea Arona-Santhià.

L’articolo completo si trova in edicola su “Il Sempione” del 7 aprile e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

il SEMPIONE

L’Alcolock fa più sicuri gli scuolabus aronesi

Giulia Dusio

In Primo Piano
l'AZIONE

130mila euro per 5 progetti di restauro di beni culturali del territorio da Fondazione Comunità Novarese

Redazione

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Isola_di_San_Giulio_%289182453906%29.jpg
Diocesi
l'INFORMATORE

È morto don Giacomo, storico cappellano dell’Isola di San Giulio. Il ricordo della comunità Mater Ecclesiae

Andrea Gilardoni