Condividi su

Un tris di giganti: pomelo, pompelmo e lipo. Attorno a loro, in particolare, ruota la diciassettesima edizione de “Gli Agrumi di Cannero Riviera” manifestazione che ancora una volta accende i riflettori sulla bellezza e sulla particolarità di un angolo del Lago Maggiore dove si respira aria di mare e dove si passeggia immersi nella macchia mediterranea.

Il taglio del nastro (avvenuto ieri sabato 9 marzo, alle 10.30, con l’inaugurazione della mostra “Tondo e rotondo”, allestita al Lido nella sala Pietro Carmine) ha dato il via ad una esposizione (visitabile il sabato e la domenica) che durerà fino al 17 marzo, dando è un tributo ai frutti coltivati nei giardini di Cannero.

Il filo conduttore della mostra è la forma del cerchio, che già per le civiltà antiche era simbolo di perfezione e di eternità, un richiamo alla circolarità delle stagioni e, guardando all’universo, alla forma di pianeti e stelle. L’edizione targata 2024 sarà anche dedicata al ricordo di Maria Pia Bottacchi, sindaco di Cannero che non solo ha contribuito con slancio e lungimiranza alla nascita di questa manifestazione, ma ha saputo ridare vigore e slancio alla storia e al patrimonio legato alla coltivazione degli agrumi, che Cannero custodisce da generazioni. Tra i tanti progetti che Bottacchi ha sostenuto vi è stata anche la nascita del “Bercencione”, una miscela speciale di the, che quest’anno compie venti anni e sarà celebrata con un’edizione straordinaria.

Il programma della rassegna è ricco. Accanto alle visite ai giardini non mancheranno le mostre, i giochi, i menù a tema, gli appuntamenti musicali, le degustazioni e gli eventi divulgativi. Ma in particolare, si segnalano due novità inclusive. La prima è il laboratorio sensoriale “Agrumi in tutti i sensi”, proposto dalla Fondazione Hollman e dalla Rete museale Alto Verbano nel giardino di Villa Laura, che inviterà il pubblico a riconoscere gli agrumi attraverso olfatto, tatto e gusto. La seconda novità è rappresentata dalle visite guidate al parco degli agrumi – domenica 10 e domenica 17 marzo, alle 14.30 – con spiegazioni in Lingua italiana dei segni.

Condividi su

Leggi anche

Un momento della conferenza stampa di presentazione delle idroambulanze
il VERBANO

Due nuove nuove idroambulanze per intervenire in emergenza sul lago

Redazione

il VERBANO

Spazio per giocare nel cortile delle Rosminiane a Verbania

Sergio Ronchi

il VERBANO

Un’ambulanza tutta nuova per l’impegno della Croce Verde a Intra

Maria Augusta Iovenitti