Condividi su

Nella sera di ieri, venerdì 12 aprile, è mancato improvvisamente nel Seminario San Gaudenzio di Gozzano Alessio Passiatore, studente del quarto anno di teologia della diocesi di Biella, dove tra poche settimane avrebbe ricevuto il ministero dell’Accolitato. Aveva 35 anni.

Il Rosario si terrà nella chiesa di S. Biagio a Biella domenica 14 aprile alle 19 e il funerale sarà nella cattedrale della diocesi piemontese lunedì 15 aprile alle 15. La camera ardente è allestita presso il Seminario di Biella. Alessio riposerà accanto ai nonni nel cimitero di Viverone.

«Il seminario e la diocesi di Novara, che aveva come figlio suo il seminarista Alessio, giovane solare, gioviale e caro, sono colpite nel profondo dalla sua improvvisa morte – scrive il vescovo Franco Giulio Brambilla in un messaggio ai vescovi di Piemonte e Valle d’Aosta -. Presenza buona e costruttiva, ci ha lasciati ieri sul far del vespero. Alla diocesi di Biella, al suo vescovo Roberto e alla sua famiglia nel dolore ci stringiamo con grande affetto e partecipiamo con inconsolabile sofferenza, cercando uno spiraglio di luce nella fede del Signore risorto».

Proprio nelle due comunità diocesane la notizia della morte di Alessio ha subito suscitato grande cordoglio. Già nella serata di ieri si è recato a Gozzano don Paolo Boffa Sandalina, vicario generale di Biella e rettore del Seminario diocesano. Questa mattina, sabato 13 aprile, nel Seminario novarese sono arrivati il nostro vescovo Franco Giulio, accompagnato dal vicario generale mons. Fausto Cossalter, e il vescovo di Biella Roberto Farinella.

«La comunità del San Gaudenzio vive con estremo dolore queste ore», scrivono il rettore don Marco Barontini, il vicerettore don Mauro Baldi e il direttore spirituale don Massimo Casaro. «Chiediamo a tutte le comunità parrocchiali e religiose della nostra diocesi – proseguono –  di unirsi alla preghiera per il caro Alessio, per la sua cara mamma Fulvia e per le sue comunità. Il nostro vescovo questa mattina rivolgendo una parola ai seminaristi ha sottolineato che la Speranza che viene dalla fede è immersa nel dolore e ha ricordato il valore di aver accanto un fratello quale è stato Alessio nella comunità, apprezzato da tutti per la sua capacità di relazione e la sua spontaneità».  Il Seminario nella prossima settimana vivrà la 24 ore per il Signore con l’adorazione eucaristica. Inizierà a partire da mercoledì 17 alle 15 con la Messa e proseguirà senza interruzioni, anche di notte, fino a giovedì 18 alle ore 11.30. «Sarà per tutti possibile partecipare trovando aperto il cancello e la porta della chiesa del Seminario in Via G. F. Gentile 7, Gozzano – aggiungono ancora i superiori del Seminario novarese -.  Sarà un’occasione per essere vicini ai seminaristi in questo particolare momento e per prepararsi alla Giornata mondiale di preghiera per le Vocazioni che sarà domenica prossima 21 aprile. Pur con tanto dolore nel cuore, invochiamo con fiducia la luce e la pace del Risorto».

Condividi su

Leggi anche

Diocesi

Don Rossi è Beato, martire e sacerdote imitatore di Cristo

Fabrizio Frattini

Il Santuario di Boca
Diocesi

La Giornata dell’Amicizia a Boca festeggia i 60 anni e gli anniversari del volontariato sanitario

Andrea Gilardoni

Il primo a sinistra, don Giuseppe Rossi.
Diocesi

Don Giuseppe Rossi, testimone per credenti e non credenti

Franco Giulio Brambilla

Diocesi
il SEMPIONE

Don Giuseppe Rossi, il ricordo del parroco martire e la gioia per la beatificazione

Redazione