Condividi su

Nuova stagione del teatro Faraggiana, a Novara, con Vanessa Scalera, che sul piccolo schermo interpreta la procuratrice Imma Tataranni. Ma anche Geppi Cucciari, comica e presentatrice tv, Andrea Pennacchi e Natalino Balasso.

E poi Laura Curino, tra i maggiori interpreti del teatro di narrazione, pronta a ricomporre il duo con Lucilla Giagnoni, con cui ha messo in scena per anni la storia di Adriano Olivetti.

Senza contare lo spazio a realtà del territorio, da I Sognattori alla Casa di Giorno, dalla Scuola di Musica Dedalo agli Amici della Musica Vittorio Cocito.

E ai giovani, come agli studenti del liceo classico Carlo Alberto e ai ragazzi che, in questi anni, si sono formati all’interno del teatro Faraggiana.

Questi gli ingredienti della nuova stagione del teatro novarese 2023-2024, presentata questa mattina, martedì 4 luglio, dalla direttrice artistica Lucilla Giagnoni e dal presidente della Fondazione Teatro Faraggiana, Vanni Vallino.

Con loro il sindaco Alessandro Canelli, l’assessore alla Cultura Luca Piantanida e tutti i protagonisti della nuova stagione, che prende il titolo di “Coro”.

«”Coro” – ha riferito Giagnoni – perché il nostro teatro è una creazione corale, nato da 51 soci fondatori, che ogni anno vede importanti collaborazioni».

Ad anticipare la stagione, tra l’8 e il 28 settembre, ci sarà “Città in scena festival”.

La rassegna aprirà l’8 con “Life is a flower”, debutto nazionale di un’idea di Daniele Ronco con Graziano Piazza e lo stesso Ronco. E con la sinergia della Casa di Giorno Don Aldo Mercoli.

Il 26, poi, “Uccelli” con la compagnia del liceo classico Carlo Alberto, il 27 “Il custode” con i Sognattori.

E infine il 28 “Italo”, dedicato ai 100 anni della nascita di Italo Calvino, messo in scena dalla Compagnia Ensemble Company.

Il 26 ottobre la prima con “Coro” con Curino e Giagnoni, produzione Teatro Faraggiana e con il coinvolgimento di molti giovani.

Il 9 novembre ecco “Casta diva”, nuovo spettacolo di e con Giagnoni sulla vita della divina Maria Callas.

Pennacchi è atteso per il 23 novembre con “Una piccola Odissea”, mentre il 6 dicembre ecco “Romeo e Giulietta”, «in uno spettacolo – ha rilevato Giagnoni – assolutamente da non perdere».

Scalera farà tappa a Novara il 21 dicembre con “La sorella migliore”, mentre il 19 gennaio ecco “Perfetta” con Cucciari.

Spazio anche allo youtuber Roberto Mercadini il 25 gennaio, mentre l’8 febbraio ecco “Dizionario Balasso” con Natalino Balasso.

Nella nuova stagione anche “Romanza criminale” proprio ”romanza”, che andrà in scena il 4 aprile, mentre il 18 ecco “L’Oreste”, dove ci sarà spazio per il fumetto e i nuovi linguaggi artistici.

Si chiude il 2 maggio con “Cirano deve morire”, una riscrittura del Cyrano di Bergerac in chiave rap.

Altre notizie sul settimanale in edicola ogni venerdì. Qui ci si può abbonare alle nostre testate, scegliendo tra formato digitale oppure cartaceo e acquistare, sempre online, la copia singola del settimanale.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Azzurra Hockey Novara ha incontrato il vescovo

Fabrizio Frattini

Patentini
l'AZIONE

Patentini per un corretto uso dello smartphone: 3.382 consegnati a Novara

Monica Curino

Cavalcavia 25 Aprile richiude
l'AZIONE

Novara: il Cavalcavia XXV Aprile da lunedì 20 torna a senso unico

Marco Cito

Suor Carla
l'AZIONE

Il grazie di Novara a suor Carla Miloni dell’Ambulatorio di Pronta Accoglienza

Monica Curino