Condividi su

Una nuova mostra inaugura, a Domodossola, la collaborazione tra Collezione Poscio e Associazione Ruminelli.

Gli spazi di Casa De Rodis, nel cuore di Piazza Mercato, ospitano fino al 6 agosto l’esposizione “Giuliano Crivelli. Il codice della meraviglia”. Affettuosamente voluto dai figli dell’artista, Fanny e Stefano, l’evento raccoglie ottanta opere dell’eclettico pittore e musicista domese, scomparso a ottantacinque anni nel gennaio del 2021.

«Siamo lieti di ospitare a Casa De Rodis i lavori pittorici di Giuliano, artista e amico a noi molto caro – ha detto Paola Poscio, in rappresentanza dell’omonima associazione, nel corso della presentazione in Cappella Mellerio –: è come se Giuliano fosse tornato a farci visita, sempre accompagnato dal suo garbo e dalla sua gentilezza».

Un artista dalla profonda umanità al quale il presidente della Fondazione Ruminelli, Antonio Pagani, avrebbe voluto già dedicare un’antologica con le sue opere quando era ancora in vita, in nome anche dell’amicizia che li univa.

L’articolo integrale sarà sul settimanale in edicola dal 12 maggio e sfogliabile anche online.

Condividi su

Leggi anche

Diocesi
il SEMPIONE

Don Giuseppe Rossi, il ricordo del parroco martire e la gioia per la beatificazione

Redazione