Condividi su

Quasi 600 progetti attivati di cui più di 200 conclusi e circa 250 persone assegnate al centro per l’impiego di Novara. Sono questi alcuni dei numeri che ha totalizzato la Convenzione Sportelli per il Lavoro della quale Trecate è Ente capofila e alla quale aderiscono Borgolavezzaro, Cerano, Garbagna Novarese, Nibbiola, Romentino, Sozzago, Terdobbiate, Tornaco e Vespolate.

Dati importanti, illlustrati durante la visita a Trecate dell’assessore regionale al Lavoro, Formazione, Istruzione e Merito Elena Chiorino la Città di Trecate e che sono valsi allo sportello il il punteggio massimo consentito e l’inserimento da della Regione Piemonte nell’elenco dei soggetti in possesso di accreditamento definitivo.

Grazie a questo accreditamento la Convenzione « ha partecipato ed è stata ammessa a diverse misure di Politiche attive del Lavoro, iniziative – ha detto il sindaco di Trecate Federico Binat – grazie alle quali sono stati promossi e attivati percorsi personalizzati di supporto alle persone disoccupate nella ricerca di una nuova occupazione, mediante azioni di orientamento, ricerca attiva del lavoro e inserimento in impresa anche in tirocinio che ben riflettono l’azione che attualmente la Regione Piemonte sta perseguendo attraverso le sinergie territoriali tra Amministrazioni, Enti di formazione, scuole e imprese. Va evidenziato che il personale comunale del nostro URP coinvolto nell’attività della Convenzione, grazie alla formazione continua, ha compiuto negli anni un significativo upgrade professionale, qualificandosi anche come “case manager”, come previsto dai termini dell’accreditamento regionale».

È stata l’assessore Rosa Criscuolo da re informazioni sull’attività dello sportello «nel periodo novembre 2022–ottobre 2023 il numero complessivo di progetti attivati dalla Convenzione è stato di 534: di questi 207 sono quelli conclusi, 327 quelli in corso. Il numero complessivo di utenti assegnati dal Centro per l’impiego di Novara è 256. L’attività del nostro Sportello Lavoro e la motivazione del nostro personale ci spinge inoltre ad affrontare nuove e ambiziose sfide: lo scorso settembre la Convenzione Sportelli per il Lavoro, in qualità di capofila di Asl, Consorzi per i Servizi sociali, associazioni, cooperative, Enti di formazione, Centri per l’impiego del territorio, ha infatti presentato la candidatura al Bando regionale “Progetti per l’inclusione socio-lavorativa per persone con disabilità”, redigendo il progetto “D.E.L.T.A. – Disabilità: Emancipazione, Lavoro, Tutela e Accoglienza”.

Oltre a erogare percorsi individuali e differenziati per la qualificazione degli utenti da avviare ad un percorso per la ricerca del lavoro, la convenzione opera inoltre sulla misura “Buono Servizi Lavoro Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori”, un progetto che sta dando dei risultati più che positivi con numeri importanti di misure concluse e realizzate. Lo Sportello Lavoro sta inoltre implementando l’offerta rivolta ai cittadini, promuovendo la collaborazione con Enti di formazione con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di corsi sul nostro territorio, che riteniamo un’importante opportunità per gli utenti».

L’articolo integrale assieme ad altre notizie dal territorio della Diocesi di Novara sul nostro settimanale, in edicola venerdì 27 ottobre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Donne
l'AZIONE

“Donne che si raccontano” al Broletto a Novara. Interverrà anche il vescovo

Monica Curino

Sbarazzo torna a Novara
l'AZIONE

Nel week end torna a Novara “Lo Sbarazzo”

Marco Cito

Cassiopea
l'AZIONE

Cassiopea e Concentrici, associazioni di Novara, insieme per insegnare l’inclusione ai ragazzi

Monica Curino

l'AZIONE

L’affaire Tortora visto da Sebastiano Vassalli

Fabrizio Frattini