Condividi su

Celebrare, riconciliarsi, riflettere. Sono le tre parole che fanno da guida alla proposta diocesana di animazione del cammino di Quaresima, rivolta a parrocchie, giovani e famiglie, che quest’anno ha come tema “Ai piedi della croce. Le parole dell’Amore più grande”.
« Anche nel tempo di Quaresima – dice il vicario episcopale per la pastorale don Brunello Floriani – proponiamo di continuare ad attingere alle ricchezze spirituali della lettera pastorale “Lessico familiare” del nostro vescovo. In Avvento abbiamo messo al centro in particolare la famiglia, in questo tempo quaresimale suggeriamo di allargare lo sguardo a tutta la comunità, la famiglia fatta di famiglie, che si riuniscono nelle nostre chiese per celebrare il giorno del Signore».

Celebrare

E proprio alle messe domenicali che ritmeranno il cammino verso la Pasqua guarda la sezione “Celebrare”, con la proposta per ogni domenica di immagini scelte tra quelle del patrimonio storico e artistico della diocesi e alcuni suggerimenti pastorali, pensati soprattutto per i ragazzi del catechismo, ma anche per le comunità cristiane. È disponibile, poi, una traccia per l’animazione della Via Crucis.

Riconciliarsi

La seconda sezione propone tre schemi da utilizzare per l’esame di coscienza che accompagna il Sacramento della Riconciliazione, modulati su tre fasce di età: quella dei bambini, quella dei giovani ed infine quella degli adulti.

Riflettere. La Quaresima in famiglia

Infine, la sezione che il sussidio dedica all’approfondimento e alla preghiera.
Per la famiglia, lo fa con il suggerimento dell’allestimento di un piccolo spazio domestico: un tavolo o un mensola su cui collocare un’icona, una piccola luce o candela (da accendere per la preghiera), una Bibbia o un Vangelo aperto, qualche fiore o una piantina.
Per ogni domenica, il sussidio mette anche a disposizione cinque schede centrate su cinque parole del “Lessico familiare” del vescovo: intimità, benedizione, dialogo, corporeità, sofferenza, con una proposta di riflessione per la coppia e di preghiera da fare a tavola.

Riflettere. La Quaresima nei gruppi giovanili

Per i giovani dei gruppi degli oratori, la proposta per la Quaresiama attinge dal Sussidio di preghiera quotidiana per il Tempo di Quaresima realizzato dai giovani della diocesi (disponibile presso l’ufficio diocesano per la pastorale giovanile), con preghiere, canti, e un commento al Vangelo, con una particolare attenzione al Giovedì Santo.

Cinque tappe per un cammino di fraternità

All’animazione liturgica e alla preghiera in famiglia, la proposta per le parrocchie della diocesi aggiunge anche un itinerario per una Quaresima di fraternità, a cura della Caritas. Cinque gli ambiti tematici che riguardano ammalati, anziani, carcerati, disabili e giovani. Ogni settimana verrà inviato alle parrocchie una scheda e un video di approfondimento.
«Chiediamo – spiegano i responsabili di Caritas – che ogni Unità Pastorale Missionaria identifichi sul suo territorio una realtà, un gruppo, un’attività o un’associazione e decida di indicarla alle proprie comunità come esperienza virtuosa da avvicinare e da sostenere in questo cammino verso la Pasqua».

Dove scaricare il sussidio

Il sussidio di animazione (in tutto 70 pagine), è disponibile insieme a tutti gli altri materiali per la Quaresima, sul sito diocesinovara.it, scaricabile in formato Pdf per la stampa e in formato epub, per la lettura in digitale.

Condividi su

Leggi anche

Don Lorenzo Milani
Diocesi
il SEMPIONE

La scuola di don Lorenzo Milani e lo spazio d’incontro tra generazioni, spettacolo ad Arona

Sara Sturmhoevel

mamma e bambino
Diocesi

Statuto teologico del concepito: convegno a Novara con Advm e Istituto superiore di scienze religiose

Redazione

Diocesi
l'AZIONE

La cardiologia dell’ospedale Maggiore ha donato un defibrillatore per la cattedrale

Sara Sturmhoevel