Condividi su

Il Comitato “Madonna delle Grazie” di Germagno si è riunito in assemblea presso la sala parrocchiale per discutere dei lavori necessari alla chiesa.

L’intervento di restauro degli intonaci esterni comporta la spesa di € 36.504 per la progettazione dello Studio Quadra – architetto Santini di Omegna e l’intervento di restauro conservativo dello Studio Villa Restauri di Bergamo per gli intonaci delle navate, del portico di ingresso, del campanile, del triabside, oltre al restauro e alla pulitura degli elementi lapidei.

Responsabili per la tutela del procedimento in Soprintendenza sono la dottoressa Annalisa Ferrante e la dottoressa Benedetta Brison, per l’Ufficio Beni culturali della Diocesi di Novara l’architetto Paolo Mira.

La copertura delle spese è data da € 15.000 come contributo della “Fondazione Comunitaria del VCO” con il Bando Tutela 2023 e da € 5.000 come contributo del Comune di Germagno; alla rete delle associazioni con la Parrocchia San Bartolomeo l’impegno di raccogliere la cifra, circa 15.000 €, necessaria per completare la raccolta fondi.

L’apertura del cantiere è prevista per la primavera e l’inaugurazione dei lavori per la festa ai primi di settembre 2024.

Il volto di una comunità si manifesta anche nella cura dei beni artistici e monumentali che custodiscono in modo vivo la memoria e raccontano la speranza nel futuro e prendendosi cura della bellezza artistica e paesaggistica del territorio.

Condividi su

Leggi anche

Immagine di freepik
l'INFORMATORE

Corso di teatro per ragazzi dai nove ai tredici anni a Orta con la Compagniadellozio

Gianni Cometti