Condividi su

Sotto la regia del gruppo di azione locale “Terre del Sesia”, gli amministratori locali lavoreranno per la realizzazione del piano di sviluppo turistico della vallata. Spiega il presidente del gruppo di azione locale “Gal”, Franco Gilardi: «sarà necessario anzitutto individuare un coordinatore per poi poter procedere con la concretizzazione delle varie fasi previste. C’è la prospettiva di allargare il progetto all’Unione Montana della Valsessera, già è inserita nel programma delle “Aree Interne” con l’Unione Montana Valsesia; i Presidenti Francesco Pietrasanta e Gian Matteo Passuello, insieme al direttore del Gal Valli Biellesi, si sono recati nella sede G&A di Trento (la società che ha realizzato il progetto) per gettare le basi della collaborazione».

L’Unione Montana intanto ha provveduto alla ricerca di una figura che abbia le caratteristiche necessarie per essere il responsabile operativo, incaricato di coordinare tutte le iniziative sul territorio: 17i curricula arrivati, che ora saranno vagliati dalla G&A, che dovrà selezionare la persona con il miglior profilo e poi formarla adeguatamente. 

Il Gal ha inoltre presentato in Regione un progetto che permetterà di aggiornare, sia nei contenuti che nell’immagine, il sito www.monterosavalsesia.com, che sarà punto di riferimento di tutto il territorio e di tutti i comuni compresi nell’area Gal.

A fronte dell’impegno del Gal, Gilardi ritiene necessario l’impegno delle istituzioni per risolvere alcune criticità che rischiano di frenare lo sviluppo turistico, compromettendo il lavoro che si sta effettuando.

«E’ necessario prendere coscienza che, affinché tutto il lavoro sul fronte del turismo possa avere gli attesi sbocchi positivi, gli enti pubblici preposti devono impegnarsi a migliorare i servizi a favore del territorio e dei turisti – sottolinea Gilardi – vanno colmate le lacune che riguardano i collegamenti sia stradali che di trasporto pubblico, ma in particolare va posta estrema attenzione riguardo alla situazione dei servizi sanitari e al progressivo svuotamento dell’ospedale di Borgosesia. E’ ormai assodato, anche a livello nazionale, che i servizi sanitari sono un fattore determinante per la vita dei territori montani la presenza di un ospedale efficiente è determinante per attrarre importanti flussi turistici. La Valsesia è sempre pronta ad investire sul miglioramento dei servizi sanitari, come ha dimostrato in diverse situazioni ed in particolare durante la pandemia ora è necessario che anche l’Asl e la Regione si attivino per dare la giusta dignità all’Ospedale di Borgosesia, intorno al quale gravita una popolazione numerosa, che con l’afflusso turistico aumenta considerevolmente».

Tutte le notizie dal territorio della Valsesia, sul nostro giornale in edicola e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

il MONTE ROSA

Dopo 50 anni Cravagliana è tornata la statua del Santo

Lorenzo Maria Colombo

Un gruppo di volontari valsesiani a Roma
il MONTE ROSA

La Croce Rossa e Papa Francesco, i volontari dalla Valsesia a Roma

Redazione

il MONTE ROSA

Borgosesia punta sul robot ortopedico e attirerà pazienti anche da fuori regione

Roberto Conti

Diocesi
il MONTE ROSA

La testa e il cuore alla ricerca di Dio, i giovani della diocesi a Varallo con il vescovo Franco Giulio

Sara Sturmhoevel