Condividi su

Lo sci traina il turismo di Pasqua in Valsesia. Da Varallo ad Alagna, nei luoghi di maggiore vocazione turistica è tutto esaurito, non solo sulle piste, ma anche tra le vie e piazze dei paesi.

E anche nelle località della Passione, tanti turisti pronti a godersi qualche ora di riposo. Ma dagli operatori viene lanciato nuovamente l’allarme: le prenotazioni (anche per la futura estate, a quanto pare) ci sono, ma manca personale. Dunque, giovani camerieri cercasi… ma nessuno o quasi risponde all’appello.

E i giovani del territorio, proprio quelli che hanno frequentato o ancora frequentano scuole come il prestigioso istituto alberghiero “Giulio Pastore”, sono sempre più riluttanti a buttarsi nell’esperienza del lavoro stagionale nei numerosi locali del territorio. Preferendo esperienze formative all’estero o in altre zone d’Italia.

L’articolo sul nostro settimanale in edicola dal 14 aprile e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

il MONTE ROSA

Dopo 50 anni Cravagliana è tornata la statua del Santo

Lorenzo Maria Colombo

Un gruppo di volontari valsesiani a Roma
il MONTE ROSA

La Croce Rossa e Papa Francesco, i volontari dalla Valsesia a Roma

Redazione

il MONTE ROSA

Borgosesia punta sul robot ortopedico e attirerà pazienti anche da fuori regione

Roberto Conti

Diocesi
il MONTE ROSA

La testa e il cuore alla ricerca di Dio, i giovani della diocesi a Varallo con il vescovo Franco Giulio

Sara Sturmhoevel