Condividi su

In attesa del nuovo ponte sul Ticino a Oleggio si lavora su quello vecchio per renderlo più scorrevole e sicuro. E’ infatti dei giorni scorsi l’incontro del senatore Gaetano Nastri con i vertici di Anas per fare chiarezza sugli interventi di sicurezza rispetto all’alto volume di traffico che oggi sostiene, causando disagi oramai insopportabili per i cittadini.

Un doppio problema, quello del possibile nuovo ponte e dell’attuale, da risolvere con la massima priorità anche per il sindaco Andrea Baldassini. “Da un paio di settimane – aggiunge il primo cittadino – sono iniziati i lavori di manutenzione ed asfaltatura della statale 527 che proseguiranno anche sul manto del ponte. Con grande soddisfazione apprendo che intorno alla questione si stanno sviluppando interesse e volontà di prestare la massima attenzione ad un’opera che il territorio sta aspettando da anni e sulla quale stiamo lavorando da tempo”.

Serve incrociare le dita nella speranza di un lieto fine? “E’ positivo e necessario – conclude il sindaco – che ci sia unità di intenti, ciascuno per il ruolo che ricopre, e che si lavori con l’obiettivo prioritario di dare al nostro territorio un’opera che porterebbe ulteriore sviluppo economico e infrastrutturale”.

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 20 ottobre con gli approfondimenti e altre notizie dal territorio. Il settimanale nelle edizioni Il Cittadino Oleggese, Il Ricreo, L’Azione e L’Eco di Galliate può leggere abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

il CITTADINO OLEGGESE

Baldassini: “Sono un cittadino tra i cittadini”, il sindaco di Oleggio presenta la sua ricandidatura

Flavio Bosetti